agenzia-garau-centotrentuno
battle-dinamo

Dinamo, continua il black-out: il Prometey passa a Sassari

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La Dinamo reduce da due sconfitte consecutive giocate in terra straniera, ha potuto finalmente respirare aria di Europa in casa, tra i suoi tifosi al Palaserradimigni, ospitando gli ucraini del Prometey di un applauditissimo ex, Miro Bilan.

Primo Quarto

Nonostante un Harrison, partito fortissimo realizzando due canestri in rapida successione e sbloccando il tabellino, chi è stato il vero protagonista dell’inizio gara è stato Clemmons, subito caldissimo autore di due triple che hanno dato lo slancio iniziale ai sassaresi per portarsi dopo 3′ sul 10-4. Di ritorno dal time-out è partito forte il Prometey che riaggancia e supera i padroni di casa con tre canestri vincenti in un minuto (10-11). Ma Bendzius risponde con una tripla infuocata che porta i biancoblù sul 13-11 che è durato fino al 7′ quando il neo entrato Logan non ha di certo fatto il timido andando a canestro nella prima occasione disponibile. In chiusura di quarto la Dinamo ha continuato a sparare bene dai 6.75 con Treier, che sul primo tiro disponibile è stato un cecchino, e un Clemmons che è sembrato apparire in uno stato di grazia, sfornando assist al bacio e canestri importantissimi. (22-13)

Secondo Quarto

Il Professore ha iniziato forte prendendosi la scena andando dopo 3′ in doppia cifra con una tripla infuocata e un canestro che per un unghia poteva essere tranquillamente convalidato da 3. All’improvviso Battle ha deciso che non vuole fare più il giocatore di basket ma vuole diventare un mago e si inventa un canestro che finirà sicuramente nelle migliori giocate della stagione biancoblù, ma Bendzius gli ha fatto compagnia sul palcoscenico e in scioltezza con una tranquillità olimpica brucia la retina dai 6.75 lasciando la mano sollevata per chiamarsi presente tra i migliori della gara. Time-out Prometey 38-26. Fine quarto amaro per i ragazzi di Cavina che non è tornata con lo stesso piglio degli ospiti dal time-out, tra i presenti si è chiamato anche Stephens che mette due triple deliziose che hanno permesso agli ucraini di tornare negli spogliato con uno svantaggio dimezzato (44-38).

Terzo Quarto

Rientrate in campo le due squadre è subito Prometey, Bilan e Kennedy confezionano il pareggio a freddo con l’ex sassarese che ha siglato il pareggio in alley oop, seguito poi dall’americano con una bomba che dopo 2′ li porta sul +4 (48-50). Cavina è corso subito al riparo chiamando il time-out con l’intento di dare una scossa ai suoi rimasti ancora negli spogliatoi fino a quel momento. Di ritorno chi ha combattuto a suon di punti, assist e cuore è Battle che è riuscito ad arginare i danni e tenere a galla i biancoblù. 4′ dalla fine il risultato è 55-56, time-out Prometey con Battle chiamato in lunetta che glaciale ha realizzato confezionando il sorpasso biancoblù. Notte buia per Mekowulu, richiamato in panchina da Cavina per il suo 4 fallo di giornata 3 dalla fine. Il finale del quarto è a suon di triple e di sorpassi, prima Bendzius e poi Sydorov, facendo concludere il quarto con gli ospiti in vantaggio (63-65).

Quarto Quarto

A Bendzius non è andato giù il finale del terzo quarto e ha voluto avere l’ultima parola sulla mini sfida da tre con l’ucraino, e allora parte subito caldo registrando la quarta tripla di giornata, Treier lo ha seguit e incendia il canestro prima ottenendo il pareggio e poi conquistandosi due tiri liberi portando al +1 biancoblù. Dopo 5′ minuti è stato chiaro a tutti che il finale è vietato ai deboli di cuore, dopo l’ennesima tripla di Treier, la Promotey ha rimesso la testa avanti e a 3′ dalla fine il tabellino segnava il +4 ospite, dopo un minuto di lotta e di tabellino fermo è stato Harrison a smuoverlo, +6. Sempre gli ospiti hanno mosso il tabellino con Evans che è andato in due occasioni dalla lunetta realizzandone 3, ma Clemmons ha risposto subito dai 6.75, ma questa reazione non è bastata per riuscire a recuperare il risultato e ottenere la prima vittoria europea stagionale.

Andrea Olmeo

Dinamo Sassari :Sanna (0), Logan (11), Clemmons (13), Gandini (0), Treier (14), Burnell (14), Bendzius (14), Mekowulu (3), Gentile (0), Battle (10), Diop (0), Borra (0). Coach: Demis Cavina

Prometey: Dowe (17), Harrison (16), Bilan (4), Evans (7), Lukashov (0), Lypovyy (2), Belikov (0), Tykhonov (0), Kennedy (17), Stephens (10), Petrov (0), Sydorov (14). Coach: Ronen Ginzburg

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti