agenzia-garau-centotrentuno

Cigarini: “Felice di essere ancora qui”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Luca Cigarini ha parlato nel secondo giorno di ritiro del Cagliari a Pejo.

Il regista rossoblu nell’annata appena conclusa si è ripreso il ruolo da titolare dopo un inizio di stagione complicato: “Sono contento che inizi una nuova stagione e penso di essermi guadagnato la fiducia della società. L’inizio della stagione scorsa è stato complicato, ma ora le cose vanno benissimo. Col mister c’è sempre stato un buon feeling, quest’anno lo stiamo cementando sempre di più. Fortunatamente la mia entrata in campo è coincisa con i miglioramenti della squadra, anche io ne ho beneficiato. Leader della squadra? Come ho sempre detto, il leader lo fa il gruppo. Sono contento, percepisco la stima dei miei compagni nei miei confronti ed esserne un punto di riferimento comporta responsabilità in più”.

“Cagliari per me rappresenta una tappa fondamentale– prosegue “Il Professore”-, il Cagliari ha puntato su di me dopo un anno difficile e non lo dimenticherò. La mia idea era già lo scorso anno quella di restare qui e sono contento che sia andato tutto bene. C’è stata qualche complicazione e per qualche tempo ho temuto che non si trovasse: c’è stato un momento di stallo e non sai mai come vanno a finire le cose, ma per fortuna siamo qui. Cessione Barella? Si perde tanto: è un giocatore di prospettiva, che ha dato tanto al Cagliari. È importante recuperare questo gap, sarà poi la società a decidere come. Concorrenza? Ci giochiamo le nostre carte, starà poi alla società valutare il da farsi sul mercato. L’anno scorso abbiamo vissuto bene il dualismo con Bradaric, ma siamo persone intelligenti e in primis viene il Cagliari, non l’io”.

dall’inviato Matteo Piano