Stefano Gentile al City of Cagliari

City of Cagliari: la Dinamo lancia buoni segnali, ma passa Milano

Va all’Olimpia Milano il primo match del  10° Torneo City of Cagliari; i meneghini hanno battuto 82-86 i padroni di casa della Dinamo Sassari.

In un vuoto Pala Pirastu si è assistito alla prima uscita della squadra di Gianmarco Pozzecco che ha lanciato dei segnali incoraggianti contro la corazzata dell’Armani, considerando soprattutto le assenze pesanti di Justin Tillman e quella odierna di FIlip Kruslin per un risentimento muscolare che l’hanno costretto a delle rotazioni limitatissime; per il coach e il suo staff importanti indicazioni con vari assetti provati durante l’arco della gara. Tra i nuovi molto positivo l’impatto di Vasa Pusica (17 punti) e anche quello di Jason Burnell, tuttavia meno costante del serbo.

La cronaca: Quintetto iniziale con Gentile, Spissu, Burnell, Bendzius e Bilan che impatta molto bene portandosi sul 7-0, le scarpette rosse escono alla distanza riportando la partita in equilibrio e il primo quarto si chiude sul 20-20. Il primo vero strappo arriva a inizio dei secondi 10′, parziale di 7-0 sui liberi di Punter e Milano prova a scappare. La pronta risposta Dinamo è affidata a Pusica e Burnell, con l’ex Cantù a chiudere il gap con un gioco da tre punti. La partita prosegue a strappi con la squadra di Messina a ritrovare il +5 sul tapin di Moraschini, poi nuovamente la risposta sassarese col timeout ospite dopo l’appoggio al vetro di Spissu. Il numero zero perde palla nell’ultimo possesso e dà via libera a Shields che va ad inchiodare il 39-43 che manda tutti negli spogliatoi.

Al rientro all’intervallo veemente reazione dei ragazzi di Pozzecco, parziale di 5-0 con la tripla aperta di Spissu e immediato minuto di sospensione per Messina.  L’Olimpia non sta a guardare e si affida al professore Vlado Micov, bomba e autentica magia per il 47-51. Pozzecco prova l’assetto con tre piccoli (Gentile-Spissu e Pusica) che fa scatenare il figlio e fratello d’arte che mette su un parziale di 8-0. L’equilibrio caratterizza anche l’inizio del quarto finale, bello il botta e risposta tra Gentile e Datome a metà del quarto dalla distanza, poi Milano prende le redini della gara e prova a dare la spallata decisiva. La Dinamo non ci sta, Pusica tiene vita i suoi con la tripla dall’angolo del -3 con 1’12” sul cronometro , ma Punter dopo il timeout trova l’immediata risposta da oltre l’arco spegnendo di fatto le speranze di rimonta. Alla sirena è 82-86 per Milano.

Dinamo Sassari-Olimpia Milano 82-86

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Bilan 18, Treier 6, Pusica 17, Kruslin ne, Devecchi, Re ne, Burnell 12, Bendzius 7, Gandini 1, Gentile 18. All. Pozzecco

A|X Armani Exchange Milano: Punter 10, Leday 5, Moretti, Micov 11, Moraschini 7, Roll, Rodriguez 8, Tarczewski 8, Biligha, Cinciarini, Delaney 18, Shields 3, Brooks, Hines 6, Datome 10. All. Messina

Matteo Porcu

 

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti