agenzia-garau-centotrentuno
torres-femminile

Cortefranca-Torres 1-2: altro colpo esterno, è salvezza per le rossoblù!

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Salvezza. Una super Torres espugna il campo del Cortefranca per 2-1 e grazie alla sconfitta della Pro Sesto contro il Como conquista la permanenza in Serie B. La coppia d’attacco Gomes-Marenic, nel 24° turno del campionato di Serie B, ha regalato la vittoria alle rossoblù facendole volare a quota 30 punti in classifica.

La Torres è partita bene, attenta in difesa e propositiva in avanti. Al 5’ è stata Gomes a provare l’imbucata sul lato destro del campo. La giocatrice portoghese dopo aver portato palla sulla fascia, ha cercato l’inserimento di Bassano con un cross sul secondo palo. Per questione di centimetri la numero 9 rossoblù non è riuscita a trovare la spizzata vincente. Ancora lei, Adriana Gomes, al 10’ ha generato il panico nell’area delle lombarde. In seguito a un disimpegno errato delle padroni di casa, solo grazie a un miracolo di Ferrari, la numero 7 rossoblù non è riuscita a trovare il gol del vantaggio. Dopo qualche minuto ci ha provato Marenic con un destro potentissimo dal limite dell’area. Ancora una volta sulla conclusione delle sassaresi l’allungo del portiere del Cortefranca ha evitato l’1-0. Al 14’ Gomes e Marenic combinano bene sulla trequarti, la giocatrice portoghese si propone bene sulla fascia sinistra pescando la compagna di reparto libera al centro dell’area. Il destro della numero 77 è preciso e si insacca a fil di palo battendo Ferrari e regalando il vantaggio alle rossoblù. Al 21’ si è vista la prima conclusione del Cortefranca. Sul calcio piazzato di Vivirito dai 25 metri, Fabiano non si è fatta trovare impreparata bloccando il tiro in due tempi. Ha continuato la Torres a pressare il primo possesso ed essere pericolosa trovando gli spunti soprattutto grazie alle triangolazioni di Marenic e Gomes nei pressi della trequarti. E proprio dalle loro giocate che al 37’ arriva il raddoppio della bomber portoghese, una serpentina letale porta al tiro la numero 7 sassarese che di punta ha gelato Ferrari. Nel finale di primo tempo è arrivato l’ultimo sussulto delle sassaresi. Lo schema sul calcio d’angolo battuto da Lombardo, porta al cross Weithofer che trova sul vertice dell’area Marenic. La conclusione della giocatrice serba termina di poco a lato dell’incrocio.

Nella ripresa sono partite subito in avanti le sassaresi con l’accoppiata Gomes-Marenic, la portoghese ha servito la serba con una spizzata di testa dentro l’area di rigore, Lacchini però attenta ha sventato il pericolo. Il doppio miracolo di Fabiano prima sul calcio piazzato e poi sul tentativo di olimpico da calcio d’angolo di Redolfi ha permesso alle sassaresi di conservare il doppio vantaggio. Al 62’ il cross con il contagiri di Bassano ha pescato Lombardo che, dopo essersi smarcata perfettamente, di testa ha sfiorato l’incrocio dei pali. Le offensive del Cortefranca si sono fatte sempre più intense ma a dire di no è stata sempre Francesca Fabiano, soprattutto sull’occasione capitata tra i piedi di Picchi al 67’. Il duello con Picchi, a pochi metri dalla porta difesa dalle sassaresi, è stato vinto dal portiere rossoblù che con una coraggiosa uscita bassa ha sventato il pericolo. Al 77’ con un’azione un po’ fortunosa il Cortefranca ha accorciato il risultato con il gol di Vavassori che di mancino, sola di fronte al portiere, non ha sbagliato. Al 78’ la Torres è andata vicinissima al 3-1 con il tiro dalla lunghissima distanza di Bassano. L’errore in fase di disimpegno della difesa lombarda è terminato tra i piedi della numero 9 rossoblù, che di destro dai 35 metri ha colpito il palo con il portiere battuto. Ancora una volta Bassano dopo una rapida azione portata avanti da Gomes, all’ 84’ ha provato la conclusione da lontano non trovando per un soffio lo specchio della porta. Allo scadere dei 90’ regolamentari Fabiano con una grande parata su Zanetti ha mantenuto le sassaresi avanti nel risultato. Un finale di gara dall’ampio recupero non è bastato al Cortefranca per riportare in equilibrio il risultato. Il cuore, la grinta e la qualità delle ragazze di mister Ardizzone hanno permesso alla Torres di trovare un importantissima vittoria.

Le parole del presidente Budroni
“La vittoria di oggi ha una doppia valenza, primo perché dimostra quanto questa non sia una squadra da retrocessione. Oggi un grande risultato come grande è stato Mauro Ardizzone, siamo venuti qua sul campo della terza in classifica e siamo riusciti a vincere. Mister Ardizzone ha portato serietà, facendo crescere il gruppo grazie al lavoro e all’organizzazione tattica. Quella che sto vedendo è una squadra che gioca e fa un bel calcio. Il rammarico è che al momento mancano poche giornate, sennò avremmo potuto ambire a posizione ben più alte”

Le parole del mister Ardizzone
“Dopo la partita di Bari oggi siamo venuti su un campo difficilissimo come quello del Cortefranca. Devo fare un grande applauso alle ragazze perché hanno fatto una grande partita fatta di cuore e orgoglio. Abbiamo preparato la partita consapevoli di affrontare una squadra che lavorava molto nello spazio. Soprattutto sfruttando il grande lavoro degli attaccanti in fase di impostazione dell’azione. Nel calcio il merito però non è mai dei singoli, ma sempre e comunque della squadra. Oggi la squadra ha fatto una prestazione superlativa e siamo riusciti a ottenere una vittoria importantissima”

TABELLINO: Cortefranca-Torres 1-2

CORTEFRANCA: Ferrari, Vavassori (87’ Freddi), Brevi, Lacchini, Gervasi (46’ Redolfi), Vivirito, Kiem (60’ Valesi), Muraro, Scarpellini (60’ Belotti), Martani (83’ Zanetti), Picchi
A disposizione: Limardi, Valesi, Belotti, Valtulini, Asperti, Zanetti, Freddi, Giudici, Redolfi
Allenatore: Nicoletta Mazza

TORRES: Fabiano, Weithofer, Costantini, Congia V., Peare, Scarpelli (74’ Scarpelli), Blasoni, Lombardo, Marenic, Bassano, Gomes (87’ Ladu)
A disposizione: Deiana, Accornero, Iannazzo, Ladu, Melillo, Carrer, Peddio, Congia A., Airola. Allenatore: Mauro Ardizzone

ARBITRO: Jules Roland Andeng Tona Mbei (sez. Cuneo)

ASSISTENTI: Ares Beggiato (sez. Schio), Giovanni Boato (sez. Padova)

Reti: 14’ Marenic, 37’ Gomes, 77’ Vavassori (C)

Ammoniti: 54’ Bassano, 92’ Muraro

Espulsioni: 66’ Ardizzone e Pintauro

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti