agenzia-garau-centotrentuno
nandez-uruguay

Da Nandez-Leeds ai dubbi in attacco: le mosse del Cagliari sul mercato

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Scatti, rallentamenti, incidenti di percorso, nuovi scatti e pause per riprendere fiato. Non è il Tour de France in corso in questi giorni, ma piuttosto la scalata finale di giugno prima di scollinare verso un luglio che significa nuova stagione in casa Cagliari.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Con i guanti

Il mercato del Cagliari vive di momenti, ciò che appare in chiusura diventa semplice discorso interlocutorio. Solo due cessioni ufficiali a oggi, quella di Despodov al Ludogorets e quella, in prestito, di Miangue al Cercle Bruges. Il contorno è fatto di trattative più o meno avanzate, ma che ancora mancano dello scatto decisivo per tagliare il traguardo. Il primo esempio è la questione portiere, con il duo Cragno-Vicario che attende novità sul proprio destino. La pista Marsiglia sembra ormai tramontata per l’estremo difensore di Fiesole, i francesi avrebbero virato decisi su Pau Lopez soprattutto per un discorso economico, senza dimenticare la volontà del giocatore rossoblù che preferirebbe restare in Serie A. Per questo motivo, oltre a non disdegnare la permanenza in Sardegna per un altro anno, si attende un possibile movimento tra i pali delle altre società italiane per cambiare maglia. Vicario, dal canto suo, sembrerebbe vicino al Genoa, ma il condizionale non è un caso. Nessuna accelerata importante nelle ultime ore, lo scambio di prestiti con Ghiglione è più di un’idea, ma per ora rimasta alle fasi del pour parler. Perché, in fondo, il destino del portiere di Udine è strettamente legato a quello di Cragno e solo quando si avrà maggior certezza a riguardo si potrà portare avanti l’affare con il club di Preziosi. Sullo sfondo resta viva la pista Sirigu, ma anche in questo caso tanto dipenderà da ciò che accadrà al portiere di Fiesole.

Sfumature

Per quel che riguarda il reparto arretrato il nodo Godín in questi giorni è rimasto sotto il tappeto, dopo la Copa America si potrà capire meglio cosa accadrà tra il Faraone e il Cagliari. Uniche certezze Ceppitelli, ormai prossimo al rinnovo nero su bianco, e Carboni. Su Walukiewicz la società rossoblù non è disposta ad abbassare il muro nonostante la volontà del polacco. Tra i nuovi innesti è ormai in direzione Bologna Kevin Bonifazi, manca solo l’ufficialità, mentre non ci sono conferme su Cistana. Il centrale del Brescia è sì nel taccuino del Cagliari, ma al momento non è stato avvicinato dal club rossoblù e non ci sono riscontri sulla richiesta di 10 milioni per il suo cartellino da parte di Cellino. Difficile, come anticipato da tempo, che Giulini riesca a convincere Pezzella, così come non arrivano conferme su quanto riportato dai media sudamericani in merito a un possibile arrivo via Inter del difensore del Velez Sarsfield Abram.

Attesa

In mezzo al campo si aspetta luglio per salutare il ritorno di Radja Nainggolan. Resta il nodo buonuscita, ma a scanso di sorprese sulla falsariga di quanto accaduto lo scorso ottobre, il Ninja dovrebbe restare un giocatore del Cagliari anche per la prossima stagione e non solo. Non sarebbe invece così vicina la cessione di Nández al Leeds nonostante le voci delle ultime ore. Una possibilità che non è affatto tramontata, ma che secondo quanto arriva dall’Inghilterra non è ai dettagli. L’entourage di Marin ha confermato la volontà del romeno di restare in Sardegna, è nel frattempo tramontata quasi definitivamente la possibile cessione di Deiola al PAOK. In dirittura d’arrivo invece quella di Bradaric ai sauditi dell’Al-Ahli. In stand-by la trattativa con il Sassuolo per Frattesi, salgono le quotazioni di una sua permanenza almeno in ritiro con i neroverdi dove verrà valutato dal nuovo tecnico Dionisi. In settimana, invece, potrebbe arrivare un’accelerata concreta per il brasiliano Hernani.

Numero nove

Pavoletti e Joao Pedro certezze, gli altri chi più e chi meno sul mercato. Questa la situazione in attacco, dove peraltro uno dei nomi accostati al Cagliari negli ultimi giorni si è progressivamente raffreddato. Santos Borré, infatti, sarebbe vicino al rinnovo per due anni con il River Plate. Nessuna trattativa aperta al momento per un nuovo innesto, anche perché il reparto vive del dubbio Simeone. Il Cholito resta un possibile obiettivo del Marsiglia, in Italia ha estimatori ma il giocatore preferirebbe la soluzione estera. Attenzione al West Ham e alle solite opzioni spagnole. Pereiro è il sogno del Nacional di Montevideo, ma di difficile realizzazione. La sensazione è che comunque il Cagliari, in caso di offerta congrua, non disdegnerebbe liberarsi dell’ingaggio da 1,4 milioni a stagione percepito dal Tonga.

Pochi giorni alla fine di giugno, ovvero pochi giorni alla chiusura del bilancio. Con l’arrivo di luglio si aprirà dunque una nuova pagina e, con essa, il mercato del Cagliari potrebbe vivere una leggera accelerata. Senza dimenticare che, normalmente, le trattative in questa fase vanno a rilento, a maggior ragione in un calcio segnato dagli effetti della pandemia.

Matteo Zizola – Roberto Pinna

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna