Dalla Romania sono sicuri: “Cagliari interessato a Mihaila”

L’arrivo di Walter Zenga sulla panchina rossoblù ha allargato alla Romania il raggio di interesse del mercato del Cagliari: il suo passato come allenatore a Bucarest avrebbe indirizzato i radar verso alcuni prospetti della nazione balcanica.

Il primo nome venuto alla luce qualche settimana fa, dopo che in un’intervista l’Uomo Ragno ne aveva lodato le doti, è stato quello di Ianis Hagi, figlio del più grande numero dieci della storia del calcio rumeno Gheorghe, il Maradona dei Carpazi. I Rangers Glasgow, però, lo hanno riscattato pochi giorni fa dal Genk facendo così scemare le possibilità di un assalto del Cagliari verso il suo acquisto visto che difficilmente gli scozzesi si priveranno del giocatore e, qualora decidessero di cederlo, la cifra non sarebbe più quella precedente al riscatto.

L’altro nome sul taccuino di Zenga è quello di Valentin Mihaila, attaccante esterno dell’Universitatea Craiova e dell’Under 21 del suo Paese: sul giovane non solo i rossoblù, ma anche squadre spagnole come il Villareal e soprattutto l’Alaves.  A seguito delle indiscrezioni apparse sui media rumeni, il direttore sportivo della società di Craiova Gica Craioveanu aveva immediatamente alzato la posta: la base d’asta per Mihaila (classe 2000) è fissata a dieci milioni di euro, cifra che difficilmente una squadra come il Cagliari metterebbe sul piatto per un giovane sì di prospettiva, ma che al momento è più un’incognita che una certezza.

Nelle ultime ore sono però arrivate le dichiarazioni del general manager dell’Universitatea Marcel Popescu che, di fatto, smentiscono indirettamente quelle del suo direttore sportivo: in un’intervista al principale canale sportivo rumeno PRO X, infatti, Popescu ha confermato l’interesse di Alaves e Cagliari e allo stesso tempo ha abbassato le pretese dal punto di vista economico. “Siamo più vicini all’arrivo di Screciu che alla partenza di Mihaila”, queste le parole di Popescu, “Su quest’ultimo ci sono società interessate ogni giorno”.  Il General Manager ha poi aggiunto che “la partenza di Mihaila è possibile, se non probabile. Lasciamo che il mercato dica la sua, perché parlare di prezzi quando ancora nessuno ha fatto un’offerta…non si pensi che se venti persone vanno a guardare una macchina allora sono dei compratori. Chi vuole comprare porta i soldi, acquista la macchina e se ne va. In ogni caso ci deve essere una correlazione tra domanda e offerta”.

Il Cagliari resta alla finestra, l’apertura dal punto di vista economico da parte di Popescu potrebbe portare a dei passi in avanti, resta comunque il fatto che al momento Mihaila sarebbe solo stato osservato, ma ancora nessuna offerta è arrivata sul tavolo del Craiova: con la ripresa del campionato in Romania il rischio che le prestazioni del giovane classe 2000 possano far salire l’interesse delle concorrenti potrebbe portare il Cagliari a giocare d’anticipo.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti