Dinamo a corrente alternata, arriva un altro KO

Niente rivincita contro l’Hapoel Jerusalem per la Dinamo Sassari nella finalina per il 3° posto del Torneo City of Cagliari. 

I biancoblu cedono 87-77 al Pala Pirastu in una gara che ha visto sfidarsi le stesse squadre del Città di Nuoro di qualche sera fa. Nell’ultima amichevole prima degli impegni ufficiali sono emerse ancora qualche lacuna difensiva e a rimbalzo che cercheranno di essere sistemate dallo staff biancoblu prima della sfida a Cremona di sabato 21 settembre, che metterà in palio la finale di Supercoppa.

Pozzecco sceglie il quintetto Spissu-Vitali-Pierre-Evans e Bilan con la prima fetta di gara del Banco di Sardegna caratterizzata dal buon impatto dell’ex Andorra che infila due canestri e serve un assist perfetto per Pierre sull’inchiodata del 6-4: negli israeliani sale però in cattedra Feldeine che opera il sorpasso da oltre l’arco, dando il via a un botta e risposta tra le due squadre in cui le difese non brillano per scelte e reattività. Il coach biancoblu prosegue con le rotazioni, dentro Jerrells e McLean che dimostrano già una buona intesa, ma è l’Hapoel a provare a scappare sfruttando qualche problemino a rimbalzo e sui meccanismi difensivi avversari, chiudendo così a +4 sulla prima sirena. La Dinamo non parte bene nel secondo quarto, timeout immediato di Pozzecco e i sassaresi si rimettono in carreggiata con la coppia ex Milano: c’è quindi il parziale di 9-0 dei sardi, ma il controparziale firmato interamente da Blatt riporta sopra la squadra di Kattash.  Bilan e Spissu faticano a entrare in partita, ma ci pensano Pierre e Vitali a dare una scossa con 7 punti di fila e all’intervallo è 45-49.

Al rientro dagli spogliatoi ottimo impatto dell’Hapoel che raggiunge il nuovo massimo vantaggio sul +17 approfittando di qualche ritardo nelle chiusure in difesa, un po ‘ di leggerezza a rimbalzo e scarse percentuali in attacco: a cavallo dei due quarti finali due triple di Spissu (in campo con quattro falli) e la schiacciata di Evans fermano l’emorragia biancoblu,che rientrano sotto la doppia cifra di svantaggio. La Dinamo svolta e ritrova più fluidità col quintetto più piccolo (McLean da 5), Gentile firma la bomba del -6 ed è timeout Kattash: l’Hapoel trova però i punti fondamentali di Brown dalla lunetta che tengono a distanza un Banco di Sardegna discontinuo in attacco.  Il finale è 77-87 per la Dinamo Sassari che chiude quarta nel City of Cagliari.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna- Hapoel Jerusalem 77-87 (23-27; 17-18; 14-23;23-19)

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 8, McLean 15, Bilan 4 ,Bucarelli, Devecchi, Sorokas 5, Chessa, Evans 12, Magro, Pierre 6, Gentile 5, Maganza, Vitali 15, Jerrells 7. All. Gianmarco Pozzecco
Hapoel Jerusalem. Cousins 4, Rosenbaum, Blatt 13, Timor, Feldeine 5, Levi 9, Braimoh 15, Zalmanson 6, Ringvald, Lockett 10, Kupsas 10, Brown 15. All. Oded Kattash

Sponsorizzati