agenzia-garau-centotrentuno
dettori-restivo

Dinamo al debutto europeo, Restivo: “Consapevoli che possiamo giocarcela”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nella mattinata in Club House si è svolta la conferenza stampa che anticipa uno storico debutto europeo delle ragazze della Dinamo, che Giovedì 23 Settembre alle ore 20:30 affronteranno Grengewald nella sfida di andata del Qualification Round di EuroCup Women. Nella sala stampa di Via Nenni hanno parlato coach Antonello Restivo e il vicepresidente Gianmario Dettori.

Dopo un benvenuto, il vicepresidente Gianmario Dettori ha preso la parola:  “Siamo alle porte della nuova stagione della pallacanestro femminile, è una seconda stagione storica per la nostra società, abbiamo conseguito negli anni passati gli obiettivi prefissati, abbiamo ottenuto la salvezza disputando un playout stratosferico e questo ci ha dato una spinta per riprendere quest’anno con maggior forza e vigore. Questa stagione sarà storica perché sarà la prima occasione per una squadra di pallacanestro femminile sarda di competere a livello europeo. Ci consente di replicare quanto sta facendo di buono con la squadra maschile: è un riconoscimento importante partecipare a questa manifestazione, soprattutto da parte della FIBA. Si tratta di un lavoro importante che abbiamo svolto, sia da parte di chi si occupa del roster ma anche di tutta la società. La collaborazione con la Mercede Alghero darà la possibilità sia a noi che a loro di migliorare il lavoro che stiamo facendo allargando il settore giovanile e continuando sempre a crescere, tengo particolarmente a questo progetto e nei prossimi anni vedremo il frutto di questa collaborazione”

Alle parole del vice presidente, hanno fatto seguito quelle di coach Restivo che ha presentato la partita che le sue giocatrici andranno ad affrontare Giovedì: “ Partirei pensando a quello fatto l’anno scorso,: se qualcuno avesse scritto un libro sulla stagione passata sarebbe stato sicuramente un libro fantastico. Abbiamo lavorato tanto, con sacrifico e dedizione con un unico obiettivo, la salvezza. Sono molto onorato di far parte anche quest’anno della Dinamo, pensando alla partita di giovedì, vogliamo passare il turno, siamo ancora work in progress perché il roster non è completo, ci manca una delle nostre americane (la Shepard ndr). L’anno scorso non sapevamo cosa andavamo ad affrontare, mentre quest’anno partiamo più consapevoli:  siamo consapevoli di quello che vuol dire giocare a Sassari, l’esperienza delle veterane darà maggiore consapevolezza anche alle new-entry. Dobbiamo essere consapevoli che se vogliamo possiamo fare tutto, dentro e fuori dal campo, ma sempre con la giusta motivazione. Abbiamo scelto di inserire quest’anno, due giocatrici importanti per avere un passo diverso,  come la playmaker Maggie Lucas e una guardia con già anni di esperienza nella A1, e abbiamo voluto allungare la panchina. Sono anche io molto entusiasta della collaborazione con Alghero, perché ci da la possibilità di poter accedere a nuove giocatrici che danno la garanzia di sollevare il livello. Quando tornerà a disposizione Trebec?  Lo staff medico lavora per far cercare di rientrare Tina: ha tantissima voglia di aiutare le compagne, non è facile per lei vedere le altre che faticano e non poter faticare anche lei con loro, io sono tranquillissimo, ho fiducia nel mio staff medico e spero che possa rientrare il prima possibile”. 

Infine un commento sulla squadra avversaria: “Abbiamo una vecchia conoscenza italiana Mathias (ex Empoli ndr) è una giocatrice molto intensa molto brava, braccia molto lunghe, hanno anche la Brown una ragazza che gioca molto in perimetralità, è una giocatrice di 1.90. Sarà una partita fisica, ma non dev’essere questo ciò a cui dobbiamo pensare, ma dobbiamo giocare partendo bene, aggressivi, tenendo alta la squadra, stiamo cercando di affrontare la partita in maniera completa pur non avendo molte informazioni sulla squadra avversaria in quanto non è semplice reperire materiale, conosciamo le due Americane, conosciamo la ex Empoli e le nazionali del Lussemburgo. Non dobbiamo essere spaventati dalla fisicità della partita, ma giocarcela sfruttando le nostre carte.”

Andrea Olmeo

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti