agenzia-garau-centotrentuno
cavina-dinamo-sassari

Dinamo, Baioni: “La squadra risponde eccellentemente”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Arriva l’esordio in campionato per la Dinamo Sassari di Demis Cavina. Alle ore 18, al PalaSerradimigni di Sassari, i biancoblù affronteranno la VL Pesaro guidata da Aza Petrovic.

Una partita che potrebbe risultare insidiosa nonostante le difficoltà intraviste in casa pesarese durante la breve esperienza in Supercoppa. È soprattutto in regia che i dubbi sono affiorati, tanto che la squadra marchigiana è tornata sul mercato mettendo sotto contratto Tyler Larson, playmaker statunitense passato a Varese nel 2018, che sostituirà l’inesperto Caio Pacheco, giudicato ancora troppo acerbo per la LBA. Il nuovo innesto della VL non sarà della partita ma la Dinamo avrà di fronte alcuni elementi di livello già affrontati nella passata stagione, come il sempreverde Carlos Delfino ed il giovane Henri Drell, ma anche alcuni nuovi arrivati tra cui spiccano la guardia Sanford e il centro Jones.

 

A presentare la sfida su Dinamo TV è stato l’assistant-coach di Demis Cavina, Giacomo Baioni.“È la prima per tutti ed è un momento di non grande conoscenza. Sia per noi ma anche per loro che hanno avuto un pre-campionato un po’ travagliato, con dei giocatori aggiunti in corsa e su cui rimangono alcune incognite. Noi stiamo risolvendo qualche punto interrogativo, soprattutto dal punto di vista difensivo, perché abbiamo una consistenza chiara e che dobbiamo ancora portare avanti. Dal punto di vista offensivo abbiamo dei margini di miglioramento importanti. Dobbiamo arrivare alla partita scoprendo più cose possibili, stiamo lavorando per questo e la squadra sta rispondendo in maniera eccellente.

Pesaro ha talento individuale diffuso, sia negli esterni che nei lunghi, avendo due numeri cinque completamente diversi tra loro. I due numeri quattro sono bravi ad aprire il campo e tirare, Delfino non ha bisogno di presentazioni e sul perimetro hanno dei tiratori veri. È una squadra con una catena di giochi ben chiara ma soprattutto alla fine del possesso, con le qualità dei singoli e quelle balistiche, può metterci in difficoltà”.

Matteo Cardia

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti