agenzia-garau-centotrentuno
dinamo sassari-casalone-canu-centotrentuno

Dinamo, Casalone: “Scarsi in difesa, i ragazzi sono arrabbiati”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Si è chiusa con una sconfitta la stagione regolare della Dinamo Sassari, ancora priva di coach Pozzecco e oggi a Desio senza Burnell rimasto precauzionalmente a riposo dopo la botta subita a Brindisi.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

L’assistant coach Edoardo Casalone ha commentato in conferenza stampa dopo la partita: “Prima di tutto complimenti a Cantù e coach Piero Bucchi per la partita che hanno fatto: non era facile giocare senza posta in palio. Ma hanno dimostrato di aver lavorato seriamente davvero fino all’ultima giornata e faccio loro un grande in bocca al lupo per il futuro. Noi abbiamo fatto una partita scarsa soprattutto in difesa; non eravamo al 100% della forma e lo avete visto sulla base di chi è sceso in campo ma non è una scusante. Volevamo guadagnare la possibilità di meritare il quarto posto e giocare la gara1 in casa, non ce lo siamo meritati e ora dobbiamo guardare e pensare a quello che abbiamo sbagliato per ricaricare le pile. I ragazzi sono molto arrabbiati perché avevamo una grande chance nelle nostre mani. Ancora complimenti a Cantù che ha giocato molto bene, tirando con ottime percentuali, con il 68% nel primo tempo da tre punti e chiudendo alla fine con 18 su 34. I 14 rimbalzi offensivi concessi non sono un buon segnale, in questo li abbiamo aiutati perché non è un loro punto di forza. Sapevamo che sarebbe stata una partita vera, non era automatica e infatti non lo è stata. Ora andremo a Venezia invece di giocare in casa perché non abbiamo fatto una partita adeguata. Speriamo di riuscire a recuperare i giocatori che oggi non hanno potuto rendere al meglio, sono convinto che cambieremo qualcosa nella nostra testa per andare a fare le nostre partite ‘da Dinamo’ che mettono in difficoltà gli avversari”.

La Redazione

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti