Edoardo Casalone, assistant coach del Banco di Sardegna | Foto Luigi Canu

Dinamo, Casalone: “Vogliamo tornare da Cremona con due punti”

Vigilia del recupero con la Vanoli Cremona per la Dinamo Sassari, attesa dalla seconda trasferta consecutiva in Lombardia: archiviata la sconfitta di Milano, i biancoblù si preparano ad affrontare la squadra allenata da coach Galbiati con l’obiettivo di strappare due punti per cercare di preservare il posto per la Final Eight di febbraio.

Edoardo Casalone, uno degli assistant coach di Pozzecco, ha parlato così alla vigilia: “Ci apprestiamo a giocare la quarta partita in 14 giorni, un tour de force che per noi si articola tra campionato e coppa mentre Cremona è impegnata solo campionato. Nella sfida di domani entrambe le squadre dovranno tirare fuori le energie rimaste dagli impegni precedenti. Cremona a differenza delle prospettive di quest’estate ha costruito una squadra interessante, con giocatori che conoscono bene il nostro campionato come Peppe Poeta e Fabio Mian, che ormai sono veterani di questa competizione insieme a giocatori che invece sono di assoluto interesse tecnico e atletico. Giochiamo una partita contro una squadra che ha dimostrato di poter vincere contro qualsiasi avversaria del campionato, non è stata una sorpresa vederli sbancare Bologna quindi sappiamo che dovremo scendere in campo con il massimo dell’attenzione. Noi dal nostro canto abbiamo appena fatto una prova di altissimo livello con Milano quindi ci portiamo dietro tutte le cose positive fatte contro la squadra migliore del campionato. Cerchiamo di portare avanti il nostro progetto tecnico sui nostri giocatori, sappiamo di dover essere pronti a combattere una battaglia ma i ragazzi hanno dimostrato di tenerci e vogliamo tornare in Sardegna con i punti della prossima partita”.

“Per noi è la quarta partita in pochi giorni, dovremo cercare di raccogliere tutte le energie rimaste ma la squadra è stata costruita per disputare tante partite con il doppio impegno coppa-campionato– ha concluso Casalone-. Chiaramente il fatto che la BCL abbia riformulato il calendario ha allentato il ritmo ma non ci spaventa. I giocatori sono allenati per giocare a questo ritmo. Dovremo essere bravi a non sprecare le occasioni perché alla fine quando giochi tante partite ravvicinate il fatto di buttar via qualche pallone di troppo  è un qualcosa che ti può penalizzare più del dovuto, perciò dovremo essere bravi a fare una partita e concentrati”.

La Redazione

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti