agenzia-garau-centotrentuno
cavina-dinamo-sassari

Dinamo, Cavina: “Qualificazione primo passo, consapevoli di dover migliorare”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

È un coach Demis Cavina soddisfatto ma consapevole di come il passaggio del turno sia solo un primo passo e che gli errori da limare, soprattutto in difesa, siano importanti.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Queste le parole rilasciate su Dinamo TV dal tecnico: “Dobbiamo fare i complimenti a Cremona, che ha giocato con grande intensità mettendo tanti piccoli in campo. A un certo punto ci siamo adattati anche noi ma era una situazione che non avevamo mai provato. Abbiamo ancora commesso molti errori sull’uno contro uno con e senza palla e su questo dobbiamo lavorare. Continuiamo a fare molto bene in attacco, dove ci cerchiamo e ci troviamo, abbiamo una buona fluidità di giochi, stasera abbiamo anche provato Burnell da lungo. Ci siamo fatti tutti un regalo perché abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Non abbiamo giocato una grande pallacanestro difensiva, sapete quanto io ci tengo, però intanto siamo alle Final Eight e come ho detto ai ragazzi è anche il sentore di essere una squadra che ha quasi sempre partecipato alle Finali, ha vinto e per questo noi siamo sulla buona strada”.

“È vero che abbiamo giocato partite particolari, soprattutto le due con Cremona- prosegue il coach-. Non abbiamo affrontato squadre con la struttura simile alla nostra, anche per questo non abbiamo brillato difensivamente parlando. Dovevamo centrare la qualificazione però e l’abbiamo centrata. È un primo passo, non dobbiamo dimenticare che siamo in prestagione, dobbiamo migliorare sotto l’aspetto tecnico e difensivo ma abbiamo messo Sassari dove normalmente è stata in questi anni e per questo è un bel risultato. Sono contento di Clemmons perché ha giocato un primo tempo terribile a Varese e dopo averci averci parlato ha fatto decisamente un cambio. A lui chiediamo leadership, pensiero, gli chiediamo di chiudere le azioni. È un giocatore di alto livello. Deve migliorare in difesa anche lui, a Monaco era risultato uno dei difensori più importanti nelle competizioni in cui ha giocato, l’anno scorso aveva un ruolo diverso. È stato un giocatore che in attacco questa sera e nella prima ha fatto vedere che è di gran valore”. 

La Redazione

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti