Eimantas Bendzius esulta con Gentile dopo una tripla | Foto Luigi Canu

Dinamo, dall’inferno al paradiso: Sassari doma Brescia

La Dinamo Sassari chiude il suo 2020 con un importante vittoria in ottica Final Eight ai danni della Leonessa Brescia. 100-87 il punteggio finale in favore dei biancoblù di Pozzecco che hanno sofferto per i primi 12-13′ di gara la squadra di Buscaglia che si è portata addirittura sul +18; la rimonta e il sorpasso del quintetto di casa sono arrivate a cavallo dei due quarti. Da segnalare lo scarsissimo utilizzo di Justin TIllman (5′ in campo) a dimostrare che ormai il giocatore in maglia numero 23 è ormai ai saluti.

La cronaca: Nessuna novità nel quintetto iniziale di Pozzecco con Bilan, Bendzius, Burnell, Gentile e Spissu che spinge sull’acceleratore con un parziale di 4-0, la Germani non sta a guardare e ribatte con un contro-parziale di 10-0 (due triple per Moss) che induce al timeout Pozzecco. Il Banco reagisce sfruttando ottimamente Bilan in post e sull’appoggio al vetro di Spissu la partita è di nuovo in equilibrio: nella seconda metà del quarto la Dinamo sparisce dal campo, Moss piazza la tripla dall’angolo e poi Bortolami chiude i primi 10′ con il tiro dalla media del +16. Al rientro dal primo mini-intervallo parziale riscossa sassarese firmata dai soliti Bilan, Bendzius e Burnell e dalla zona che imbriglia in parte la Leonessa: il lituano firma il -10 con un gioco da 4 punti, seguito subito dopo la tripla in transizione offensiva di Spissu. Sassari è ufficialmente in partita e sui liberi di Tillman è 41-46 all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi sono ancora gli ospiti a imprimere il proprio ritmo e balzare nuovamente sul +11 sul tiro dal gomito di Kalinoski: i padroni di casa si destano, Bilan si guadagna e segna alcuni liberi poi è Spissu con la rubata su Sacchetti e il contropiede del -5 a costringere al timeout Buscaglia: Bendzius dall’angolo e i liberi di Gentile riportano poi in perfetta parità a quota 61 la contesa. Il terzo quarto prosegue a buon ritmo, Sassari raggiunge anche il +6 sulla bomba di Kruslin ma i liberi di Bortolani e il buzzer beater di Moss riportano a sole due lunghezze Brescia. Il croato è protagonista a inizio del quarto finale con due tiri da oltre l’arco che vanno a segno, seguiti da quello di Gentile che regala il +11 ai biancoblú di casa. È la spallata decisiva con la Dinamo che vola a +15 e appare in controllo della gara, prima di un nuovo parzialino di 4-0 che riporta sotto la Leonessa. Il tap-in di Burnell e la tripla di Spissu spengono le speranze di rimonta dei lombardi che escono sconfitti dal Pala Serradimigni. 100-87 il finale con Sacchetti che è costretto anche a lasciare il campo anzitempo per un doppio tecnico.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Germani Leonessa Brescia 100-87 (15-31, 26-15, 30-23, 29-18)

Sassari: Bilan 19, Bendzius 18, Burnell 13, Gentile 11, Spissu 23, Kruslin 12, Tillman 2, Treier 2, Katic, Devecchi, Gandini, Re.

Brescia: Moss 16, Sacchetti 4, Crawford 8, Burns 15, Vitali, Kalinoski 2, Cline 17, Chery 11, Parrillo, Ristic 4, Ancellotti, Bortolani 10.

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti