agenzia-garau-centotrentuno
Stefano Gentile | Foto Luigi Canu

Dinamo, Gentile: “Un po’ di amaro in bocca, ma orgogliosi di quanto fatto”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Intervista di fine stagione per Stefano Gentile ai canali ufficiali della Dinamo Sassari: l’esterno biancoblù, a contratto fino al 2023, ha fatto un bilancio dell’annata conclusa contro Venezia in Gara-5.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Stagione agrodolce

Ci sono stati momenti positivi e altri altalenanti dovuta a vari fattori, tra cui il covid e la costruzione della squadra che poteva permettersi poco durante l’anno. Con un pelo di esperienza e fortuna in più avremmo potuto giocarci la semifinale con Milano. Abbiamo dimostrato in quello sprazzo di stagione dove abbiamo vinto 9 partite su 10 che eravamo caldi, però penso che sia stato un po’ il leit motiv di tutte le squadre quello di non essere costanti. Ai playoff abbiamo affrontato una squadra importante che poteva permettersi anche il lusso di lasciare fuori uno straniero in tribuna. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, però la Champions League è un rimorso: ci sono stati degli episodi che non potevamo controllare che ci sono andati contro. Ci dispiace aver terminato così la stagione in Champions e in campionato, avevamo le potenzialità per fare bene e rimane un po’ di amaro in bocca.

TIfosi e nuovi cicli

Momento migliore? La nascita di mio figlio (ride ndr), però anche la sensazione dei playoff in cui sapevamo che il gruppo sarebbe cambiato totalmente e cercare di avanzare il più possibile per andare avanti e stare insieme. Il momento peggiore invece l’inizio dove mi sono portato dietro un infortunio che mi ha fatto prendere la stagione di rincorsa fino alla fine. I tifosi? Parlavo con Miro Bilan e mi ha detto che gli dispiaceva tanto che i nuovi arrivati non avrebbero visto il vero calore della Dinamo.  A  Sassari abbiamo creato un po’ di cultura tra i vecchi e i nuovi, penso che questo sia un bene tangibile per la società. Allo stesso tempo però sappiamo che i cicli finiscono, bisogna ricominciare e riportare l’entusiasmo, tutte quelle positive che abbiamo costruito in questi anni. Cercheremo di portare questa esperienza fatta insieme.

La Redazione

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti