agenzia-garau-centotrentuno
burnell-dinamo-sassari

Dinamo, niente da fare contro il ciclone Olimpia Milano

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dopo le due sconfitte consecutive la Dinamo in cerca di riscatto a Milano contro l’Olimpia, in una partita che ha qualcosa in più rispetto alle altre, perché i sassaresi non hanno affrontano soltanto la prima della classe ma anche l’ex coach Pozzecco dopo le due stagione da fuoco in terra sarda.

1 quarto : Parte bene Milano con 6 a 0, poi accorcia Bendzius con un tiro da 3, poi ancora Olimpia che riparte e fa male. Datome prova da tre e l’Armani allunga 13 a 6 poi ci pensa Grant a meno 5 dalla fine del primo quarto si va al 18 a 6. Dopo il time-out è solo Dinamo che prova ad accorciare e si arriva a meno due minuti dalla sirena sul 18 a 13. Il primo quarto si chiude 22 a 15.

2 quarto: Sassari prova in tutti i modi a rientrare in partita. Logan mette a referto altri 3 punti, ma in ripartenza l’Armani fa sempre male con i suoi tre uomini migliori Datome, Tarczewski e Grant che trascinano l’Armani allungando così il punteggio. I sardi ci provano ancora con Bendzius e tentano l’inseguimento ma quando il cronometro segna 3.50 ci pensa Luigi Datome con un tiro da tre che vale il + 10, 35 a 25. Termina il secondo quarto con il punteggio di 42 a 30 per i milanesi.

3 quarto: Parte il terzo quarto, la Dinamo ci crede. Subito Logan mette referto un tiro da due. Poi il solito Datome irresistibile spegne i sogni dei bianco-blu con un +2. Si va da una parte all’altra e il ounteggio rimane invariato per alcuni istanti su 44 a 32 per Milano, fino a quando non ci pensa Grant con una tripla per il +15, 47-32. Poi ancora dominio di Milano Ricci da tre come se non bastasse e si va sul +18, 50-32. Il match si scalda, la Dinamo tenta di riprenderla solo per un attimo con Logan, ma poi è sempre Armani che mette a referto una serie di triple e termina il quarto con un +24, 60 a 36.

4 quarto: L’ultimo quarto parte con una tripla di Burnell per Sassari, poi la storia è sempre la stessa, con il dominio assoluto di Milano e con Sassari che fatica a a fare canestro. L’Armani così allunga, prima con una serie di canestri da due e poi da tre per il sigillo finale sulla partita con un vantaggio di +29. Termina il match sul punteggio di 79-50.

Salvatore Carboni

Olimpia Milano  – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 79-50  (22-15, 20-15, 18-6, 19-14)

Milano: Datome 10, Grant 10, Biligha 4, Melli 5, Ricci 7, Mitoglou 16, Rodriguez 6, Daniels 16, Leoni, Tarczeswski 2, Hall 3, Alviti.

Sassari: Mekowulu 4, Bendzius 10, Treier 5, Gentile 2, Battle, Clemmons 2, Burnell 10, Logan 10, Diop 7, Devecchi, Gandini, Borra.

 

Al bar dello sport

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti