agenzia-garau-centotrentuno
mekowulu-dinamo-treviso-canu

Dinamo, parla Mekowulu: “Coach e progetto sono il motivo per cui ho scelto Sassari”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Intervistato da Dinamo Tv per il format Dinamo On Air, il nuovo lungo della Dinamo Sassari Christian Mekowulu ha parlato di sé e della scelta di firmare per la società biancoblu.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Sulla decisione di arrivare in Sardegna:
La scelta si è basata sul coach e sul progetto della società. Sassari è un grande club, di cui si parla bene da anni, che ha sempre fatto bene in A1. Coach Cavina ha svolto un ruolo importante, già in A2 mi voleva con lui prima che firmassi nella categoria superiore. La sua è stata la prima chiamata che ho ricevuto, non capita sempre che un allenatore dimostri per due anni di fila di aver così tanta voglia di prendere un giocatore. Questo ha avuto molto peso nella mia decisione di venire a Sassari.

Caratteristiche e obiettivi:
È stato molto importante giocare in A2 per migliorare me stesso. Quando sono arrivato in A1 molti si chiedevano se avrei retto il livello. Era qualcosa di inaspettato all’esterno, ma dentro lo sapevo. Sapevo quello che potevo fare e giocando l’ho dimostrato. Penso di essere quel giocatore che riesce a fare quello che gli viene chiesto, qualsiasi cosa sia. Da giocare sporco a finire vicino al canestro o difendere. Tutto quello che porta a vincere, quello che coach e squadra chiedono di specifico per vincere una partita, lo faccio. L’obiettivo per il prossimo anno è crescere nel mio IQ cestistico che per ora è nella media. Ho riguardato le partite della passata stagione per cercare di imparare e capire cosa fare meglio durante la partita, per esempio sul tiro, per avere più fiducia e continuità.

Sulla firma di Logan:
Ero molto carico quando mi ha detto che avrebbe firmato a Sassari. È in questo mondo da diciassette stagioni, porta tanta esperienza ed è stato fondamentale in ogni squadra in cui ha giocato. Sono contento che Sassari abbia deciso di firmarlo ancora.

Sul doppio impegno:
Sono contento di poter giocare sia il campionato che la Basketball Champions League. Nella mia carriera tutti mi hanno sempre detto di prendermi cura del mio corpo e giocando tante partite sarà un aspetto fondamentale. Penso di aver prestato molta attenzione al mio fisico e di aver lavorato bene nonostante l’altezza, quindi sono molto entusiasta di giocare due volte a settimana.

Infine, una battuta sulla Nigeria che sarà impegnata nel girone dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo:
Possono vincere l’oro, ne sono sicuro.

Matteo Cardia

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti