Jaime Smith

Dinamo: “Porte chiuse o non giochiamo”

Il propagarsi dell’epidemia del coronavirus anche in Spagna costringe la Dinamo Sassari e la FIP a chiedere nuove misure.

Aggiornamento delle ore 14:53 – Il San Panlo Burgos ha riposto alla richiesta attraverso una nota stampa: “San Pablo Burgos chiarisce che oggi vige una normalità assoluta affinché l’incontro venga disputato martedì con la presenza del pubblico al palazzetto. Va ricordato che la responsabilità ultima nel determinare se la partita si debba giocate a porte chiuse non riguarda i club coinvolti. In ogni caso, crediamo che questa partita si possa giocare con i presenti nella struttura del palasport senza alcun inconveniente“.

Come già abbiamo scritto in mattinata il capoluogo Burgos e l’intera Castilla y Leon è il focolaio della nazione iberica con 7 casi solo nelle ultime ore. ecco quindi che la Dinamo Sassari, insieme alla Federazione Italiana Pallacanestro, ha rilasciato una nota ufficiale per richiedere la gara a porte chiuse al palazzetto del San Pablo: “Alla luce delle ultime notizie sulla repentina diffusione del Coronavirus nella provincia di Burgos, la Dinamo e la Federazione Italiana Pallacanestro hanno chiesto di disputare la partita di domani, valida per la sfida di ritorno del Round of 16 di Basketball Champions League, a porte chiuse. In assenza di tale misura precauzionale, necessaria per salvaguardare la salute di squadra e staff, la Dinamo lascerà Burgos senza disputare la gara”. -recita così il comunicato. Si attendono comunicazioni ufficiali della FIBA.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti