Gianmarco Pozzecco | Foto Luigi Canu

Dinamo, Pozzecco: “Abbiamo visto cosa può darci Tillman”

Gran soddisfazione per Gianmarco Pozzecco dopo il successo della Dinamo Sassari ai danni della Fortitudo Bologna: il coach ha commentato così ai microfoni di Dinamo TV la partita.

“La prima cosa che va detta è che è stata una gara molto bella, come dicevo venerdì nella conferenza stampa pre partita in questo periodo storico le squadre in trasferta giocano una pallacanestro che con il palazzetto pieno solitamente si fa più fatica a giocare e paradossalmente giocare in casa ora è meno vantaggioso. Oggi abbiamo riavuto la prova di questo, io ero arrabbiato con i miei giocatori tra primo e secondo tempo invece non posso che avere parole di elogio per la loro capacità di non mollare nel terzo e quarto quarto. Son contento si siano tolti questa soddisfazione, di aver vinto e avere un cammino in campionato estremamente entusiasmante. Dedichiamo questa vittoria alla madre del nostro Marsilio, facciamo le condoglianze a lui e la sua famiglia. L’altra cosa che voglio dire è che siamo molto contenti di riavere con noi Matteo Boccolini, un artista del suo lavoro”. 

Sui singoli aggiunge: “Abbiamo visto cosa Justin è capace di fare, non avevamo dubbi sul suo potenziale, era nove mesi che non giocava una partita vera come quella di oggi, avendo perso la preseason dobbiamo inserirlo ancora nei nostri meccanismi al 100%. Miro Bilan è il più forte giocatore di post basso del campionato e secondo me d’Europa, ma anche Tillman, Bendzius e Burnell giocano bene in post basso. Sono molto contento di aver giocato contro due giocatori come Happ e Fantinelli che ci hanno messo in grande difficoltà spalle a canestro, i miei giocatori si son resi conto di quanto sia tosto difendere, penso che questo possa spingerli ad avere ancora più voglia di cercare in modo armonico il post basso”. 

Mercoledì il primo impegno europeo stagionale della stagione: a Sassari arriva il Galatasaray: “Siamo tutti focalizzati e abituati a vivere il doppio impegno. Quest’anno ancora non abbiamo ancora intrapreso quella routine ma da mercoledì con la prima sfida di Basketball Champions League inizieremo e sono convinto che una partita in più in settimana ci aiuterà a trovare il ritmo e nell’inserimento di Tillman, spero di non sbagliarmi”.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti