agenzia-garau-centotrentuno
Gianmarco Pozzecco | Foto Luigi Canu

Dinamo, Pozzecco: “Bendzius assenza pesante, oggi fatto il possibile”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il coach della Dinamo Sassari ha commentato così in conferenza stampa la partita persa contro Saragozza.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“Complimenti a Saragozza, ha giocato una grande partita tirando molto bene. Hanno giocatori di spessore e molto fisici e la differenza si è sentita da quest’ultimo punto di vista. Nel campionato italiano squadre così fisiche non ce ne sono tante. Giocatori come Happ, Bilan e Burnell hanno fatto il possibile, ma non era facile farlo per 40′. Abbiamo fatto il massimo, a volte ci sono quelle partite in cui devi solo stringere la mano all’avversario e riconoscerne il valore. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, ci hanno provato fino alla fine buttando tutto sul campo dando tutto”. 

Per Pozzecco una partita da ex: “Quando incontri una squadra in cui hai giocato la partita è sempre particolare anche se hai giocato per poco. Ho dei ricordi bellissimi”. Sull’assenza di Bendzius: “Non mi piace piangere. Gli infortuni fanno parte del gioco, ma giocando contro un roster così competitivo diventa complicato e sei obbligato a giocare con un assetto diverso anche se ora abbiamo l’opportunità di giocare con Miro e Ethan insieme. Ci vorrà del tempo per adeguarsi alla sua assenza: abbiamo rinunciato anche a Kruslin che aveva dei problemi allo stomaco e il medico mi ha sconsigliato di farlo giocare. Era in palese difficoltà fisica ed è stato encomiabile a giocare la prima parte. Per affrontare squadre di questo livello dobbiamo essere presenti tutti. Non sappiamo di preciso cosa abbia avuto Bendzius ma sono preoccupato e dobbiamo capire come sostituirlo. Kaspar ci ha dato una grande mano però è normale che certe assenze pesano soprattutto pensando alle energie spese sabato. Per rispetto dei miei giocatori però non sono preoccupato, con l’aiuto anche dello staff tecnico e della squadra riusciremo a sopperire la sua mancanza”. 

“I ragazzi sono meravigliosi, stanno giocando una pallacanestro di altissimo livello– prosegue Pozzecco- stanno giocando oltre le più rosee previsioni e questo è figlio dello spirito del sacrificio quotidiano. Secondo me la Supercoppa è stata una cagata pazzesca, avrei dovuto rendermi conto che non era possibile in quel periodo non giocare per mettere benzina e far capire i meccanismi ai ragazzi. In una competizione tutti cercano di fare il meglio, ma avrei dovuto rendermi conto che avrei dovuto gestirla meglio soprattutto per una squadra che per scelta non ha una rosa così lunga. Ci ha danneggiato questa cosa. Ho giocato per anni e non mi era mai capitato che si rompessero due crociati in una stagione e ora anche Bendzius ha un problema al ginocchio…”

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti