Gianmarco Pozzecco | Foto Luigi Canu

Dinamo, Pozzecco: “Ci manca costanza difensiva”

Il tecnico della Dinamo Sassari Gianmarco Pozzecco ha commentato così nel dopo partita con Treviso la vittoria della sua squadra.

“Abbiamo un po’ di passi indietro, poi in avanti: abbiamo concesso tanti punti nel primo quarto, poi siamo usciti noi. Hanno accelerato nel quarto finale e noi non abbiamo capito che dovevamo difendere subito dopo il primo passaggio visto che stavano affrettando i tiri in quella fase. Però in questo campionato è complesso vincere contro chiunque, ci prendiamo due punti e tante cose buone: dobbiamo migliorare sulla costanza difensiva, la cosa di cui sono meno contento e che oggi è venuta un po’ a mancare. All’inizio è stato bravo Russell e abbiamo preso in considerazione una difesa diversa. I ragazzi però sono stati bravi, sono contento per Gentile che ha fatto cose importanti e voglio che prenda fiducia: lui e Kruslin possono giocare insieme, da Stefano mi aspetto tanto e oggi me l’ha dato, ha avuto problemi fisici e si vede che è riuscito ad allenarsi con continuità”. 

Con la vittoria di oggi il Poz diventa il secondo allenatore più vincente della storia della Dinamo superando Palazzetti: “Sono contento, mi fa piacere poi considero Palazzetti un grande allenatore e un amico. Essere accostato a lui mi rende orgoglioso e mi rende ancora più a far parte di questo mondo, ringrazio ancora Stefano per avermi dato di questa opportunità. Ringrazio anche ai giocatori e il mio staff per questo traguardo”. 

Sugli equilibri persi senza BIlan, Burnell e Spissu: “Sono quelli che hanno avuto più continuità: non hanno perso nemmeno un allenamento tra infortuni e covid. Poi Miro e Marco giocano insieme dall’anno scorso e poi sono semplicemente dei giocatori forti: dovremo lavorare su questo per far sentire meno questa differenza. Voglio dire però che tutti hanno dato il proprio contributo dalla panchina. Nel secondo quarto abbiamo difeso veramente bene, dobbiamo aggiungere un po’ a questa buona base. Mercoledì abbiamo una partita importante, come tutte del resto, dopo ci aspettano Milano e Cremona”. 

Matteo Porcu

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti