agenzia-garau-centotrentuno
pozzecco-sassari-dinamo-legabasket-canu

Dinamo, Pozzecco: “Continuiamo a fare la nostra pallacanestro”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Quarta partita in una settimana per la Dinamo Sassari che torna in Sardegna per affrontare la Virtus Bologna di Djordjevic, Belinelli e Teodosic: all’indomani della sconfitta con il Bamberg, Gianmarco Pozzecco ha commentato a mente fredda il momento biancoblù.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“Mi dispiace per i ragazzi che in emergenza hanno davvero dato l’anima in campo e meritavano di vincere e rientrare con i 4 punti. Poi per diversi motivi siamo fuori dalla competizione ma per dedizione, impegno e mentalità sono abbondantemente soddisfatto. Sappiamo che nello sport funziona così, sapevamo che in questa annata strana il Covid ci avrebbe costretto a fare i conti con una situazione particolare. Giocare poi partite così ravvicinate è surreale: lo facciamo nei playoff, quando ci si affronta ogni due giorni, ma entrambe le squadre sono sulla stessa giostra. Ma a me interessa che loro giochino insieme, stiano insieme, lo facciano con piacere: sappiamo che la vittoria è solo una conseguenza. Il percorso è quello giusto, resta il dispiacere ma oggi più che mai sono contento dei miei ragazzi”.

 “Chiaramente non possiamo scegliere l’avversario: questa mattina ho detto alla squadra che dobbiamo essere consapevoli, continuare a fare le nostre cose, la nostra pallacanestro. Come è già successo chiedo tempo, so che il tifoso sardo riconosce l’impegno e la dedizione della squadra e a differenza di altri capisce le difficoltà, riconosce l’indole del gruppo. Ecco se c’è una cosa che mi dispiace infinitamente è che questa squadra non possa vivere il pubblico, perché è una squadra che ha un’anima, cosa che i nostri tifosi riconoscono al di là della lettura tecnico tattica”.

La Dinamo potrebbe ritrovare i suoi tre positivi che si sono negativizzati in questi giorni, Spissu, Katic e Re: “Il Covid cela diverse insidie sui professionisti, noi speriamo che i nostri tre -Marco, Toni e Marco Antonio- abbiano un’ottima ripresa. Approfitto per ringraziare il Prof. Sergio Babudieri e il Dott. Catello Napodano che ci seguono sempre con grandissima cura e attenzione e anche in questo caso sono stati fondamentali per accelerare il percorso di guarigione dei nostri ragazzi”.

La Redazione

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna