agenzia-garau-centotrentuno
pozzecco-dinamo-sassari-centotrentuno-canu

Dinamo, Pozzecco: “Mi dispiace per i ragazzi, ringrazio i sardi per questi tre anni”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Gianmarco Pozzecco ha commentato nella sala stampa del Taliercio la sconfitta della Dinamo Sassari contro la Reyer Venezia.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“Le partite si possono decidere in attimi, non sono mai chiuse. Sono stra-orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto dal primo giorno di ritiro a luglio. Sono abituato a vivere costantemente situazioni stupende e delusioni cocenti: mi dispiace per i ragazzi, ci tenevano e meritavano la semifinale, come lo stesso Venezia. Questa è stata una sfida bellissima. Mi dispiace per i ragazzi, la mia sofferenza deriva da questo e non dall’aver perso di due punti. Abbiamo giocato la migliore pallacanestro vista in questo campionato, con condivisione e spirito di squadra. Penso che a questi ragazzi devo riconoscere che questa squadra ha fatto vedere cose di livello e sapienza di gioco altissime. Sono fiero di loro perché hanno saputo avuto grande disponibilità di quello che un compagno di squadra, il sottoscritto o lo staff faceva. Voglio bene a questi ragazzi, veramente così come voglio bene al mio staff. Metto direttamente loro davanti a tutto, anche davanti a mia futura moglie (ride ndr). Non voglio parlare di pallacanestro stasera, non avrebbe senso. Questa è stata l’unica serie che non è finita sul 3-0: tutti i sardi ci hanno spinto in questi miei tre anni e vorrei ringraziarli. L’altro giorno leggevo un detto, “Famiglia bona, donu de chelu”…

Questo il commento di De Raffaele, coach di Venezia: “Faccio i complimenti a Sassari per la sua grande partita e la grande serie. Hanno controllato sempre la gara, se ci fossero state 15 partite saremmo andati a gara 15. Noi abbiamo fatto un’impresa clamorosa. Questa partita dimostra quanto questa squadra sia speciale. Devo ringraziare i miei giocatori, dedichiamo questa vittoria al pubblico. Ora riposiamo qualche ora e poi rinizieremo. Non ci siamo fatti prendere dall’ansia e i ragazzi con il quintetto piccolo hanno messo un po’ di sabbia negli ingranaggi di Sassari. Siamo sei anni che facciamo le semifinali, questo la dice lunga sulla squadra e su quanto dia in campo”.

La Redazione

 
4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti