agenzia-garau-centotrentuno
restivo-dinamo

Dinamo, Restivo: “Bravissime, possiamo crescere ancora in difesa”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
carboni-sassari

Le parole di coach Antonello Restivo dopo il successo della Dinamo Sassari in casa di Empoli nella prima partita del 2022 dopo lo stop causa casi covid nel gruppo squadra.

La soddisfazione del coach
“Complimenti alle ragazze perché, al di là del risultato che é importante in termini di valore perché é la prima vittoria fuori casa, quando stai tanti tempo fuori e non giochi senza riuscire ad allenarti, é facile approcciare alla partita in modo sbagliato. Soprattutto potevamo approcciare in maniera soft, fuori casa e contro una squadra in fiducia, perché aveva fatto bene nell’ultima partita contro Bologna. Prima della partita avevo chiesto alle ragazze la cattiveria per partire subito con grande determinazione e concentrazione e sono state bravissime per 40′, nonostante all’inizio abbiamo sbagliato dei tiri aperti ma difensivamente abbiamo fatto una delle nostre migliori partite e questo ha fatto la differenza. Il fatto che una squadra risponda immediatamente a quello che l’allenatore chiede dà dei segnali importanti. Devo solo ringraziarle e complimentarmi con loro perché sono ragazze che lavorano duro, stringono i denti e sapevano quanto questa partita fosse importante per noi”.

La partita
“Per quanto riguarda la partita abbiamo cercato di usare le nostre carte, all’inizio Lucas ha avuto qualche problema al tiro ma poi si é sbloccata alla grande: era solo una questione di pazienza. Abbiamo vinto questa partita dal punto di vista dell’intensità messa in campo, sicuramente c’è stato un grande passo in avanti grazie all’arrivo di Maja che ci dà cattiveria e intensità difensiva. Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto delle collaborazioni, non dobbiamo rilassarci, ma stiamo lavorando molto sulla difesa che é dove abbiamo maggiore margine di crescita. Ma oggi hanno fatto la differenza la partenza, la determinazione e la mentalità”.

La Redazione

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti