agenzia-garau-centotrentuno

Troppo Banks per la Dinamo, Sassari fuori ai quarti

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sconfitta ai quarti di finale della Final Eight per la Dinamo Sassari.

L’Happy Casa Brindisi di uno straordinario Adrian Banks da 37 punti ha battuto i biancoblu 86-91 al termine di una partita tiratissima: qualche rammarico per i sardi che hanno sbagliato forse un po’ troppo in attacco e regalato troppo spazio talvolta ai pugliesi, oggi in giornata di grazia.

La cronaca: L’avvio di gara favorisce l’Happy Casa, trascinata da Banks, che segna un parziale di 4-13 che costringe al primo timeout coach Pozzecco; il Banco di Sardegna si ritrova col passare delle azioni, Bilan firma un gioco da tre punti, Evans va col tapin dopo un errore di Pierre che realizza poco dopo i liberi della parità a quota 18. Banks prosegue a dominare e Brindisi riallunga a +8, ma il finale sorride nuovamente ai sardi con Pierre e Jerrells in contropiede sulla sirena per il 22-26 che chiude i primi 10′. Il 55 biancoblu si accende ad inizio secondo parziale, tripla, palla rubata e sottomano per il -1; Sassari prosegue con le difficoltà al tiro, Brindisi ne approfitta solo in parte e mette qualche punto di distanza. I biancoblu si risvegliano nel finale, Spissu mette la tripla frontale e Pierre dalla lunetta vanno per il 38-39 alla sirena di metà gara.

Al rientro dagli spogliatoi arriva il primo sorpasso della Dinamo con la tripla di Pierre poi Bilan costringe al quarto fallo Brown, ma Sutton lo sostituisce degnamente. La gara rimane intensa ed equilibrata, sempre con Banks sugli scudi a cui rispondono Jerrells e Pierre nell’altra metà campo. Brindisi parte forte ad inizio del quarto finale, Gaspardo si muove bene sulla linea di fondo e firma il +7 che induce al timeout Pozzecco: la Dinamo risponde col gioco interno, Evans sfida Stone e porta a casa un parzialino di 4-0 che rimette in piena corsa i suoi. Gentile mette due triple di fila e regala il sorpasso a Sassari, poi pareggia sempre dalla distanza Zanelli. L’equilibrio permane a suon di bombe, Brindisi riesce ad allungare sul +3 con la schiacciata di Sutton, ma Jerrells passa sul blocco di Bilan per la nuova parità a quota 85 con 90″ da giocare. Martin segna con fortuna da oltre l’arco per il +3 pugliese con 22″ sul cronometro e indirizza la partita verso Brindisi: Pierre fa 1/2 ai liberi, Spissu manda in lunetta Banks che non trema e mette in ghiaccio il risultato. Pierre sbaglia la tripla della disperazione e il Banco saluta la competizione.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna Sassari- Happy Casa Brindisi 86-91 (22-26-16-13, 23-25, 25-27)

Sassari: Bilan 8, Evans 12, Pierre 21, Vitali 2, Spissu 15, Coleby 2, Jerrells 20, Gentile 6, Bucarelli, Devecchi, Magro. Coach: G.Pozzecco

Brindisi: Brown 2, Banks 37, Stone 9, Thompson 10, Martin 14, Zanelli 3, Sutton 10, Guido, Gaspardo 6, Campogrande, Cattapan, Ikangi. Coach: F.Vitucci.

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti