Terzo quarto stellare, la Dinamo suona la nona

Un terzo parziale superlativo permette alla Dinamo Sassari di ottenere un’altra vittoria in campionato.

Nel lunch match del Pala Serradimigni i biancoblu battono 86-80 una mai doma Fortitudo Bologna e conquistano il nono successo in Serie A. Una metà gara ben giocata dagli uomini di Gianmarco Pozzecco che dà così un dispiacere ai suoi vecchi tifosi.

La cronaca: Sono gli ospiti a partire meglio grazie a un attacco fluido e in fiducia che, complice anche i tanti errori al tiro iniziali del Banco, mette su un parziale di 3-10 che costringe al primo timeout Pozzecco. La Dinamo svolta in attacco sfruttando più il gioco interno riuscendo a recuperare qualche punto, ma Cinciarini con due triple consecutive ricaccia indietro gli avversari e regala il massimo vantaggio ai suoi sul +9. Ci pensa però Vitali con un perfetto tiro uscendo dai blocchi a limitare i danni e chiudere il primo quarto sul 19-25. La panchina continua a dare un ottimo apporto ai padroni di casa, McLean e Gentile hanno un buon impatto, ma la Fortitudo è avversario ostico (nonostante i problemi di falli di Sims) e mantiene sempre il comando delle operazioni portandosi sul +10 con la tripla di Robertson. I biancoblu continuano a perdere troppi palloni riuscendo comunque a riportarsi sul -6 con la coppia Gentile-Spissu. Sassari ritrova la giusta intensità difensiva solo in chiusura del quarto e con due contropiedi e un tripla di Pierre chiude a metà gara sul -3.

Dopo l’intervallo Evans con due schiacciate regala il vantaggio ai suoi, Aradori risponde dall’altra parte ma Vitali con 6 punti consecutivi cambiare definitivamente l’inerzia del match. Evans si accende, la Fortitudo inizia a diventare fallosa in attacco ed è +10 sulla tabellata di Bilan. Il Banco appare in controllo e abbassa un po i ritmi a inizio del quarto finale permettendo un parziale di 5-0 agli avversari; dopo il timeout di Pozzecco, un cinico Gentile piazza la bomba che spegne le speranze di rimonta bolognesi. I due tecnici a Sims e a Martino sembrano chiudere definitivamente la gara, ma la Fortitudo ha un moto d’orgoglio con Aradori: ci pensa però ancora un sontuoso Gentile a far scorrere i titoli di coda.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Pompea Fortitudo Bologna 86-80 (19-25, 21-18, 27-15, 19-22)

Sassari: Bilan 16, Evans 13, Pierre 7, Vitali 16, Spissu 7, Jerrells 4, McLean 8, Gentile 15, Bucarelli, Devecchi, Magro, Re. Coach: Pozzecco

Bologna: Stipcevic 3, Aradori 20, Mancinelli 2, Robertson 18, Franco, Cinciarini 8, Fantinelli 4, Leunen 2, Sims 17, Daniel 6. Coach: Martino.

Accedi per commentare

Sponsorizzati