La Dinamo chiude il 2019 col botto, Cremona KO

Chiusura dell’anno in bellezza per la Dinamo Sassari.

I biancoblu battono 84-74 la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti e ottengono il dodicesimo successo in campionato: il Banco di Sardegna blinda così il secondo posto al termine di una partita intensa.

Partenza sprint in attacco per entrambe le formazioni, con le difese fin troppo morbide; il quarto prosegue su estenuanti ritmi e percentuali alte, Pozzecco allarga le sue rotazioni dando spazio anche a Bucarelli e Magro vista l’assenza di Gentile (risentimento muscolare) ed è la Vanoli a chiudere avanti i primi 10′ sul 21-22. Jerrells è il grande protagonista in avvio di secondo parziale tra i biancoblu e, nonostante i problemi di falli di Happ, il punteggio rimane in equilibrio per oltre metà quarto fino alle due triple consecutive ospiti firmate da Richardson e Ruzzier. Per Sassari proseguono le difficoltà a cronometro fermo (10/17 nei primi 20′) e Cremona è avanti alla sirena di metà gara di sei lunghezze.

Con Happ, Akele, Ruzzier e Sobin gravati da tre falli, la Dinamo sfrutta il gioco interno all’uscita dagli spogliatoi e pareggia i conti a quota 46 con i liberi di Evans. Il quintetto di Meo Sacchetti difende alla grande e sfrutta ogni errore sardo, Pozzecco si prende il consueto tecnico e la Vanoli prende di nuovo qualche punto di vantaggio, ma Pierre ed Evans ci mettono una pezza con due tiri da oltre l’arco. Il finale di terzo quarto è intenso, gli arbitri si perdono qualche fischio da una parte e dall’altra con la Dinamo che riesce a chiudere i primi 30′ sul +4 in un clima un po’ teso. Nel quarto finale il Banco prova a dare la spallata alla gara sfruttando gli ispirati Jerrells, Pierre ed Evans, ma soprattutto una grande difesa: i lombardi sbloccano il proprio score solo dalla lunetta dopo quasi 5′, Saunders si esalta e riporta a -7 i suoi che provano fino alla fine la rimonta. La Dinamo non crolla, Evans suggella la sua ottima prestazione con un ottimo movimento in post e porta a +9 i suoi con 2′ sul cronometro. Happ commette il suo quinto fallo su Bilan, il croato fa 2/2 dalla lunetta e pare mettere in ghiaccio la sesta vittoria consecutiva: l’ultimo minuto dei biancoblu è però deleterio, Cremona sfrutta delle leggerezze e mette su un parziale di 6-0 che la riporta in partita. Jerrells è glaciale dalla linea della carità, Evans ruba un pallone in difesa e i titoli di coda possono così scorrere.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Vanoli Cremona 84-74 (21-22, 17-22, 25-15, 21-15)

Sassari: Bilan 15, Evans 25, Pierre 16, Vitali 6, Spissu 5, Jerrells 16, McLean 1, Bucarelli, Magro, Devecchi, Re. Coach: Gianmarco Pozzecco

Cremona: Happ 17, Richardson 12, Saunders 12, Sobin 10, Ruzzier 9, Matthews, Palmi, De Vico 4, Akele 10, Sanguinetti, Zanotti. Caoch. Meo Sacchetti

avatar
500