Dinamo, sei uno spettacolo! Virtus annichilita

Una memorabile vittoria, non poteva che essere regalo migliore per il Natale dei tifosi della Dinamo Sassari.

La squadra di Gianmarco Pozzecco ha battuto la capolista Virtus Segafredo Bologna col punteggio di 91-77: una prova di squadra magnifica quella dei padroni di casa che, nonostante la buona prestazione della stella serba Teodosic autore comunque di 22 punti e 10 assist, hanno dominato per 40′ i capoclassifica.

La cronaca: Ritmi altissimi sin dalla palla a due, parziale di 10-0 biancoblu chiuso dalla schiacciata in contropiede di Vitali che infiamma il numeroso pubblico di casa; Djordjevic corre ai ripari inserendo subito la stella Teodosic, ma l’intensità difensiva sassarese non accenna a diminuire e la Dinamo mantiene il comando delle operazioni. Il serbo in maglia numero 44 si accende, due triple e due assist per Weems e poi Gaines da tre, erodono il tesoretto del Banco costringendo al timeout Pozzecco. Dopo la sospensione reazione d’orgoglio del Banco, un parziale di 5-0 ricaccia indietro gli avversari ed è 22-17 alla prima sirena. In avvio di secondo quarto le squadre si rispondono colpo su colpo, McLean segna addirittura oltre l’arco, ripetuto nell’azione dopo da Jerrells che regala il +9 ai suoi. Teodosic continua ad essere devastante, il serbo infila sei punti consecutivi e, seppur intervallati dalla seconda bomba di giornata di McLean, il coach triestino chiama un timeout infervorato. I bianconeri si rifanno sotto, Gentile e Bilan li ricacciano indietro con una tripla in corsa e un appoggio al vetro. La contesa prosegue su ritmi esaltanti fino all’intervallo, Pozzecco prende un tecnico per proteste, Jerrells sbaglia nell’ultimo possesso ed è 43-38 a metà gara.

Al rientro in campo sono gli ospiti a partire meglio e raggiungere subito la parità, ma la Dinamo non accusa il colpo e risponde con un controparziale con Evans e Bilan rispedendo a -9 gli avversari. La gara è bellissima, Vitali si alza per il massimo vantaggio (+14) poi è Teodosic con una magia ad andare per un gioco da tre punti. Jerrells mette a segno l’ultimo possesso biancoblu, Weems non ci sta imitandolo dall’altra parte e sono 13 le lunghezze di distacco tra le due compagini all’ultimo mini-intervallo. I ritmi si abbassano all’inizio del quarto finale, Gamble esce per cinque falli e Gaines non rientra nelle rotazioni per una botta al ginocchio: nonostante tutto la Segafredo non molla, Teodosic arma il braccio di Pajola e la penetrazione di Cournooh riaprono totalmente i giochi. Cournooh segna ancora da oltre l’arco, Spissu risponde prontamente bloccando l’emorragia Dinamo che trova poco dopo i punti di Pierre per ricacciare indietro gli avversari con 3′ sul cronometro. Spissu, Evans e il canadese salgono in cattedra, canestro dell’11 biancoblu, rubata del playmaker sardo e schiacciata con la mano sinistra di Pierre per il +13 che fa esplodere il palazzetto. Sono le giocate che fanno sfumare di fatto ogni speranza per la Virtus Bologna che incassa la sua seconda sconfitta in campionato.

Matteo Porcu

Dinamo Banco di Sardegna Sassari-Virtus Segafredo Bologna 91-77 (22-17, 21-21, 27-19, 21-20)

Sassari: Bilan 12, Evans 17, Pierre 18, Vitali 8,  Spissu 8, Jerrells 10, McLean 11, Gentile 7, Bucarelli, Magro, Devecchi, Re. Coach: Pozzecco

Bologna: Cournooh 5, Weems 11, Teodosic 22, Markovic 5, Gaines 3, Deri, Gamble 9, Ricci, Delia 7, Baldi Rossi 12, Nikolic, Pajola 3. Coach: Djordjevic.

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti