LE PAGELLE | Sofferenza e filotto

Vittoria con sofferenza finale per la Dinamo Sassari in casa della VL Pesaro di Matteo Boniciolli.

Tabellino

Blackmon 18, Zanotti, Wells 12, Mockevicius 7, Lyons, Monaldi 12, Artis, Ancellotti 6, Mccree 23, Tognacci, Giunta, Conti.
Smith 20, McGee 6, Pierre 5, Thomas 18, Cooley 8, Spissu, Gentile 7, Devecchi, Carter 5, Polonara 11, Magro, Re.

La cronaca

Nella partita serale all’Adriatic Arena, Pesaro e Sassari partono a fari spenti e servono quasi due minuti per vedere il primo canestro. La VL sparacchia da tre ma con scarsi risultati mentre la Dinamo comincia a macinare il suo gioco. Il demerito del Banco nel primo quarto e non provare ad affondare il colpo: gli attacchi rallentano e aumentano le imprecisioni, un fattore che tiene in partita di Pesaro. Gli attacchi sassaresi non sono fluidi come al solito e i falli – molto generosi – fischiati contro Cooley mantengono invariato il leitmotiv della partita. Polonara dalla panchina dà la scossa decisiva per consentire al Banco di tenere avanti la testa. I primi 20 minuti si concludono 33-44 per gli ospiti.
Il merito della Dinamo dopo la pausa lunga è tenere alta la concentrazione. Smith alza il livello delle sue giocate e la distanza fra le due squadre si allunga, toccando anche i 20 punti seppur per poco. Mccree è molto limitato dai falli fatti, ma è anche uno dei più lucidi fra i pesaresi che tornano a meno 10. Nel quarto periodo la rimonta della VL è quasi completa, frutto anche di un problema inusuale che il Banco si trascina dalle prime battute: i tiri liberi. Dalla linea di carità i sassaresi sbagliano troppo. Servono la lucidità di uno Smith eccezionale nel portare a casa un fallo in attacco che elimina Mccree dalla partita e l’oramai assodata affidabilità di Thomas da tre. La Dinamo incassa la sesta vittoria in fila. A Pesaro finisce 81-88.

Pagelle

Smith 7,5 – Ci mette un po’ ad accedersi, ma poi ricama una serie di giocate niente male.
McGee 6,5 – Impreciso, come spesso gli capita, ma anche voglioso.
Pierre 5 – Poco incisivo in attacco, tenta di dare una mano in difesa. In generale, però, stecca la serata.
Thomas 7 – Solita prestazione a tutto tondo, fatta di presenza offensiva e rimbalzi importanti.
Cooley 6 – Partita complicata dal conteggio dei falli.
Spissu 6 – Un paio di triple importanti.
Gentile 5 – Prestazione sottotono, soprattutto nell’approccio difensivo.
Carter 5,5 – Vorrei ma…
Devecchi sv –
Polonara – La scossa dalla panchina. Canestri mai banali, così come i tanti rimbalzi.
Magro sv –
Re sv –
Pozzecco 6,5 – Il post sbornia dopo la semifinale di Fiba Europe Cup si è visto tutto stasera. La squadra è sembrata imballata e non convincente come al solito. Lui si affida ai suoi punti fermi e porta a casa un’altra vittoria importante per tenere vivo l’obiettivo playoff.

Lello Stelletti

Sponsorizzati