Dinamo stellare, anche Avellino KO

Il racconto del match con tabellino e pagelle di Dinamo Sassari-Scandone Avellino della Serie A di basket. I sassaresi vincono 105-84 al Pala Serradimigni.

La cronaca

Nel match dell’ora di pranzo al Palaserradimigni è Avellino a partire forte, trascinata dal solito Sykes. La guardia statunitense della Sidigas è letteralmente “esplosa” nella partita d’andata contro i sassaresi nella prima uscita senza Norris Cole. Il Banco si affida a Thomas, da diverse partite principale terminale offensivo. I padroni di casa col passare dei minuti stringono le maglie in difesa, ma i tiratori irpini, guidati dal solito Sykes e dalla “vecchia volpe” Nichols vedono molto bene il canestro. La verve offensiva avellinese, condita da varie giocate d’astuzia di Filloy, punisce ogni minima pausa della Dinamo. Le giocate sotto canestro di Cooley e Pierre consentono, però, di restare in scia e il primo tempo si chiude 47-48 per Avellino.

Nel terzo quarto si assiste al risveglio dal torpore per Smith e McGee. È una notizia molto positiva per il Banco che tenta l’allungo, anche grazie alla crescita evidente delle percentuali da tre. La Sidigas, peraltro, sin dalle prime battute del periodo ha problemi di falli, un fattore che favorisce la Dinamo. Tanto erano calde le mani avellinesi nelle prime battute, tanto si raffreddano dopo la pausa lunga. Gli ospiti attraversano vere e proprie fasi di tilt di cui i bianco blu approfittano con vari protagonisti, da Pierre a Spissu, passando dal solito Cooley. Sulle ali dell’entusiasmo il Banco non si ferma più: il centrone sassarese segna il centesimo punto di giornata ed esce fra gli applausi scrocianti del Palaserradimigni. Dinamo batte Sidigas 105-84, due punti importanti anche perché ribaltano il fattore canestri dopo la sconfitta dell’andata.

Tabellino

Sassari: Smith 13, McGee 10, Pierre 16, Thomas 22, Cooley 23, Spissu 11, Gentile 2, Devecchi, Carter, Polonara 8, Magro, Re.
Avellino: Sykes 21, Harper 9, Udanoh 6, Green 5, Ndiaye 4, Filloy 9, Nichols 16, D’Ercole 6, Campani 6, Sabatino, Spizzichini, Campogrande 2.

Pagelle

Smith 6,5 – Assente nel primo tempo. Poi alza il tono e la differenza si vede.
McGee 6,5 – Si accende nel terzo quarto e sugli scarichi spara un paio di sentenze.
Pierre 7 – Il post è il suo giardino di casa, ma è notevole anche il suo apporto dall’arco.
Thomas 7 – Canestri importanti, frutto anche dei tanti attacchi costruiti per lui.
Cooley 8 – Chiamatelo a lottare sotto il ferro e lui risponderà sempre “presente”.
Spissu 7 – I primi tiri non entrano e allora smazza assist. Poi raddrizza la mano e il Banco vola.
Gentile 6 – Più confuso rispetto alle ultime uscite. Solito contributo in difesa.
Carter 5 –  È giusto cominciare a chiedersi la sua utilità nel roster.
Polonara 6.5 – La sua stagione è iniziata col cambio di guida tecnica. Giocatore trasformato.
Magro, Devecchi e Re sv
Allenatore: Gianmarco Pozzecco 7 – Un attacco sempre più micidiale e una difesa che convince anche i più scettici. Il suo merito principale è aver dato il giusto ruolo agli “italiani”, dal suo arrivo praticamente sempre protagonisti di buone prestazioni.

Lello Stelletti

Sponsorizzati