agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-centotrentuno-sanna

Diritti Tv: il Cagliari lascia l’assemblea prima del voto

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La deadline del 29 marzo è ormai all’orizzonte e nemmeno l’assemblea di Lega di oggi è riuscita a delineare il futuro dei Diritti TV per il triennio 2021/2024.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Tutto più o meno fossilizzato alla precedente riunione con il fronte pro DAZN che non ha ancora raggiunto il quorum di 14 per l’assegnazione: nella giornata di oggi si è però registrata l’aggiunta del Torino alle altre 10 società a favore del broadcaster inglese (Juventus, Inter, Lazio, Napoli, Atalanta, Verona, Fiorentina, Milan, Udinese e Parma). Undici voti a favore di DAZN che ancora non sono sufficienti e il Cagliari che, come nella precedente votazione, ha scelto di non esprimere la sua preferenza, abbandonando la contesa. Secondo quanto riportato da La Repubblica a far sfumare un possibile accordo oggi è stata l’impossibilità di un coinvolgimento di Sky almeno per le 3 partite in co-esclusiva: per capirci i club all’opposizione vorrebbero una situazione simile ma al contempo ribaltata a quella di questo triennio con DAZN (forte dell’appoggio di Tim) detentore di 7 partite e 3 che andrebbero all’emittente satellitare in co-esclusiva. L’accordo non è stato ancora raggiunto e sarà necessaria una nuova votazione prima del 29 marzo, altrimenti le offerte saranno completamente da rifare.

La Redazione

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti