E SONO TRE!

Terza vittoria consecutiva alla Sardegna Arena, Viola annichilita e una salvezza che si avvicina sempre più. Grazie ai gol di Joao Pedro e Ceppitelli, entrambi nella ripresa, il Cagliari batte una brutta Fiorentina e si riprende prontamente dal ko di domenica a Bologna. Risultato mai davvero in dubbio, con i rossoblù di Maran padroni del campo fin dall’inizio, bravi a limitare il duo Muriel-Chiesa, quest’ultimo autore del 2-1, chiudendo bene ogni spazio e ripartendo al meglio.

LA CRONACA – Rolando Maran, contrariamente a quanto affermato alla vigilia, è costretto a rinunciare a Pellegrini, sostituito dal greco Lykogiannis. Debutto per Cacciatore sulla fascia destra, con Srna a godere di un turno di riposo e Faragò preferito a Padoin come mezzala destra. Pioli recupera Chiesa e conferma Muriel al centro dell’attacco. Subito al 3′ la Sardegna Arena esulta per il gol di Joao Pedro, ma Pavoletti era entrato in area prima che la palla uscisse dalla stessa, vanificando tutto. La prima vera occasione della gara arriva al 26′ con Cacciatore, che dal limite dell’area sfodera un sinistro insidioso che impensierisce Terracciano, che chiude in angolo. Ancora pericoloso il Cagliari con Pavoletti al 32′, con destro al volo da fuori e palla a sfiorare il palo. Qualche minuto dopo ecco i viola sull’asse Biraghi-Mirallas, con la spaccata del belga bloccata da Cragno e poi da Pisacane.

Nella ripresa il Cagliari si ripropone in avanti alla ricerca del gol del vantaggio e ci va vicino per due volte tra il 49′ e il 50′, prima con un tiro da fuori di Barella contratto dalla difesa, poi con Pavoletti che non riesce a sfruttare il regalo di Terracciano, calciando a lato da ottima posizione. Ma è solo questione di secondi: al 51′ ottimo cross di Cacciatore col sinistro, Milenkovic viene anticipato alla perfezione in scivolata da Joao Pedro che beffa il portiere viola, per il suo quinto gol in stagione. Due minuti dopo il giallo: Cigarini indovina il tiro della vita da dietro la metà campo, ma è una punizione indiretta e ricaccia in gola l’urlo dell’intera Sardegna Arena, che già stava esultando per il gol dell’anno. Ma il raddoppio arriva, puntuale, al 67′: gran punizione di Lykogiannis per la testa di Ceppitelli e 2-0 (quattordicesima rete su calci piazzati di questa stagione, record). E potrebbe finire in tripudio, se Joao Pedro non colpisse la sua terza traversa in poche giornate al 74′, dopo il bel tiro di un superbo Barella. A poco serve il (bel) gol della bandiera di Chiesa all’88’, servito dal lancio di Gerson. Cragno risponde presente sulle ultime offensive viola, firmate Muriel e Chiesa. Peccato per il giallo di Pavoletti, diffidato, che salterà il Chievo. Terza vittoria consecutiva in casa, quota 30 punti in classifica raggiunta, mezza salvezza in tasca. E bravo Rolando…

IL TABELLINO

Cagliari-Fiorentina 2-1

Marcatori: 53′ Joao Pedro (C), 67′ Ceppitelli (C), 88′ Chiesa (F)

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore (73′ Padoin), Ceppitelli, Pisacane, Lykogiannis; Cigarini, Faragò, Ionita; Barella (79′ Deiola); Joao Pedro (82′ Thereau), Pavoletti. A disposizione: Rafael, Aresti, Leverbe, Romagna, Srna, Birsa, Oliva. Allenatore: Rolando Maran

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Norgaard (70′ Dabo), Benassi, Gerson; Mirallas (58′ Simeone), Muriel, Chiesa. A disposizione: Lafont, Brancolini, Laurini, Vitor Hugo, Hancko, Graiciar. Allenatore: Stefano Pioli

Ammoniti: 33′ Cigarini (C), 42′ Chiesa (F), 44′ Ceppitelli (C), 76′ Pavoletti (C), 92′ Pezzella (F)

Recupero: 2′ e 4′

Spettatori totali: 14.735

Francesco Aresu