agenzia-garau-centotrentuno
aru-ciclismo-qhubeka-

Fabio Aru: “Non capisco, mai stato così male”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Fabio Aru ha svelato il suo stato d’animo a poche ore dalla notizia della sua mancata partecipazione al prossimo Tour de France, decisione arrivata dopo i problemi fisici accusati nella prova in linea di campionato italiano di Imola che l’hanno portato al ritiro.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Sulle colonne de La Gazzetta dello Sport, il sardo ha dichiarato: “Domenica ero bianco come uno straccio, mi sono seduto su una panchina per un’ora e ho fatto fatica a guidare per tornare a casa. Lunedì sono rimasto a letto tutto il giorno, un malessere che non ho mai avuto. Ho detto io alla squadra che non era il caso di tenermi tra gli otto del Tour. Con il caldo sono sempre andato bene, le sensazioni a inizio gara non erano male. Quando hanno iniziato ad accelerare, ho sentito il caldo e non riuscivo più a respirare, mi sono staccato da 100 corridori nemmeno con una zavorra da 10 chili può succedere una cosa del genere. Come sto? Arrabbiato, mai stato così male. Al Sestriere avevo fatto un bel blocco di lavoro, non capisco. Da anni sto lottando e non essere tra i migliori dà fastidio, perché non sono un lazzarone ma faccio il massimo. Futuro? Ci vorrebbe più rispetto per quello che faccio, capisco la gente si ponga interrogativi. Domande così non fanno bene. Alla Qhubeka mi trovo a mio agio e nel 2021 non mi ero mai ritirato da una gara”. 

La Redazione

TAG:  Fabio Aru
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna