Buon Cagliari, è 2-2 col Fenerbahce

Il Cagliari spezza la maledizione di Istanbul e conquista un pareggio all’Ulker Stadium.

Per la prima volta in tre anni la formazione di Rolando Maran non torna dal Bosforo con una sconfitta e conquista un pareggio che fa morale contro una formazione di livello internazionale. Al 90′ è 2-2 con i rossoblu che hanno recuperano un doppio svantaggio con le reti nella ripresa di Han e Joao Pedro.

Prima occasione degna di nota all’8′ per Ozan che scarica un destro di prima intenzione a lato: sei minuti dopo è Muriqi a non trovare la porta con un colpo di testa sulla sponda di un compagno. Il Cagliari non sta a guardare e si rende pericoloso con gli inserimenti di Birsa e Joao Pedro alle spalle dei difensori. Al 20′ è Pavoletti a infilarsi tra i due centrali, spostare la palla sull’uscita del portiere e cadere a terra; per l’arbitro della gara il rigore non c’è e il gioco prosegue tra le proteste. Pochi istanti è ancora Altay a rischiare grosso perdendo un pallone sanguinoso che Rog non riesce a ribadire in rete. Al 28′ squillo di Moses che ruba il tempo a Klavan e calcia col destro alto: il centrale estone si rifa poco dopo, anticipando Muriqi sul cross basso di Moses. La gara si sblocca al 35′: Nainggolan perde palla e mette a terra Rodrigues, la punizione dal limite è pennellata in porta dal mancino di Emre Belozoglu che non lascia scampo a Cragno. Il raddoppio arriva in chiusura di primo tempo con Ozan, bravo a sfondare centralmente e scaricare un destro dove Cragno non può arrivare.

La ripresa inizia con ritmi più bassi con i rossoblu che riescono ad accorciare al 53′: corridoio di Nainggolan per Han che supera Sadik e beffa Tekin in uscita. Al 60′ punizione battuta immediata per Joao Pedro che viene messo a terra da il neo entrato Reyes: dal dischetto si presenta lo stesso brasiliano che pareggia i conti. I cambi spezzano il ritmo e il gioco ristagna a centrocampo poi all’80’ il lampo, con la punizione di Ekici diretta all’incrocio tolta dal sette da Cragno: nell’occasione il portiere rossoblu subisce una botta contro il montante ed è costretto al cambio con Rafael. È l’ultima vera occasione di un match equilibrato che ha visto in campo un buon Cagliari.

Fenerbahce-Cagliari 2-2 | Ulker Stadium di Istanbul 

Fenerbahce: Altay (46′ Tekin), Isla (80′ Saglam), Jailson (60′ Reyes), Sadik, Dirar, Ozan, Emre, Kruse (75′ Ekici), Rodrigues (61′ Turuc), Moses (75′ Akbulut), Muriqi (74′ Sayyadmanesh). A disposizione: Ozdogan, Yilmaz, Turp, Potuk,, Tunc, Frey, Gumuskaya, Kadioglu.

Cagliari: Cragno (80′ Rafael), Cacciatore (dal 46′ Mattiello), Ceppitelli, Klavan, Lykogiannis (71′ Pinna), Ionita, Nainggolan (60′ Cigarini) , Rog (71′ Oliva), Birsa (46′ Han), Joao Pedro (79′ Deiola), Pavoletti (71′ Cerri). A disposizione: Rafael, Aresti, Pisacane, Walukiewicz, Romagna.

Marcatori: 35′ Emre (F), 45′ Ozan (F), 53’Han (C), 60′ rig. Joao Pedro (C)

Ammoniti: Nainggolan (C), Cigarini (C), Ionita (C), Deiola (C)

Sponsorizzati