Fresu: “Non ci sentiamo la seconda squadra di Sassari”

Il presidente del Sassari calcio Latte Dolce Roberto Fresu ha rilasciato una lunga intervista a La Nuova Sardegna: eccone un breve estratto.

“Dietro di noi c’è un gruppo di imprenditori, ma soprattutto un gruppo di amici: viaggiamo verso un unico obiettivo in armonia. Non ci sentiamo la seconda squadra di Sassari, ma siamo l’altra squadra della città: sappiamo che il sentimento sassarese è torresino, ma non ci consideriamo secondi, facciamo il nostro senza pressioni, come a volte capita alla Torres per il quale nutriamo il massimo rispetto. Finalmente quest’anno Sechi ha voluto conoscerci, ma poi ha deciso di andare avanti per la sua strada, ha fatto bene ma penso che ci si può sempre sedere a ragionare intorno a un tavolo. A Sassari c’è spazio per due squadre, ma non nello stesso campionato perché si rischia di togliere risorse a vicenda. La città ha fame di sport, lo dimostra il basket. Per noi andare al Sanna ci costa 25 mila euro, cifra che stando a casa risparmieremmo: la LND ha dato il benestare per il nostro campo, vedremo però per la prossima stagione. Obiettivi? Abbiamo la stessa umiltà e voglia di giocare. Ci sono giocatori dall’alto tasso tecnico e molti giovani validi: Udassi, bravissimo nello scorso campionato, avrà un bel daffare”. 

Sponsorizzati