Latte Dolce-Lanusei 1-2, le interviste

Gardini, Udassi e Bernardotto parlano dopo Latte Dolce-Lanusei 1-2 al “Vanni Sanna”.

Clicca qui | Cronaca e tabellino del match più risultati & classifica!

“Il 5 maggio sapremo dove siamo arrivati, cosa sarà successo – parla così Aldo Gardini, allenatore del Lanusei –. Non è fatta nulla, il Trastevere ha vinto, l’Avellino ha vinto, le distanze sono sempre quelle, 8 partite da giocare sono moltissime. Basta un piccolo passo falso e il campionato è riaperto. Ci riposiamo mentalmente una settimana, poi giocheremo contro il Monterosi che a inizio stagione era una delle favorite, essendo la prima squadra iscritta alla lista di candidate. Andiamo avanti così, non siamo lì per caso, cercheremo di lavorare come sempre fatto, purtroppo a volte ti capita la giornata storta come a Cassino. Giornate come quella di oggi ti danno enorme entusiasmo, in un cammino ci sono mille variabili. Quello di oggi è un successo importantissimo, ringrazio i tifosi che ci hanno seguito in massa, con enorme calore nei nostri confronti. Ringraziamo il nostro capo-cori Marcello Ligas, tutti ci hanno incoraggiati anche quando eravamo in svantaggio. Vedere quel settore ospiti pieno di lanuseini è un’enorme soddisfazione. Volevamo vincere, come sempre, perché noi abbiamo questa caratteristica. Il punto fa morale, con i tre punti le cose cambiano. Il Latte Dolce è squadra forte, se l’è giocata, ringrazio tutto il mio gruppo per aver preparato al meglio questo match. Vedere due sarde in testa alla classifica che si giocano una partita così deve essere un’enorme soddisfazione per tutti, noi, loro e il calcio isolano”.

Così Gabriele Bernardotto, match-winner con la doppietta dei biancorossoverdi. “Sono tre punti che ci fanno felicissimi, ci godiamo questo momento, ora ci riposiamo un po’ e ripartiamo. Le dediche? Pe tutti quelli che mi sostengono sempre, per la famiglia, per la mia ragazza che festeggia il mio compleanno”.

Le parole di Stefano Udassi, allenatore del Latte Dolce. “In entrambe le situazioni dei gol subiti non siamo stati attenti, quando subisci gol significa che hai sbagliato qualcosa. E’ stata una partita molto combattuta, tra due squadre protagoniste dall’inizio del campionato. C’è amarezza per aver perso la partita, ma faccio i complimenti ai miei ragazzi e all’avversario. I complimenti alla mia squadra vanno fatti per quanto costruito in questa stagione, l’appello è quello di continuare a lavorare giorno dopo giorno per migliorarsi. Il Lanusei sta facendo qualcosa di straordinario. Nel finale, a 20′ dall’epilogo, ci siamo messi 3-4-3 per provare a vincerla, penso che prima non fosse la cosa giusta, poi non c’è la controprova… Qualcosa abbiamo creato, però purtroppo rimane nella mente di tutti il risultato che oggi ci penalizza. Pensiamo gara per gara, come sempre, mancano 24 punti e poi il 5 maggio tireremo le somme. Abbiamo un buon margine per rimanere nei playoff, bisogna restare sereni perché il nostro percorso è straordinario. Testa bassa e lavorare”.