Giulini: “Potevo essere un bluff, invece…

Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, ospite de L’Unione Sarda che al Centro Stampa di Elmas festeggiava i suoi 130 anni di vita, ricorda i suoi primi anni in rossoblù.

Nel 2020 saranno 50 anni dallo Scudetto e 100 dalla nostra nascita, è una grande emozione ogni volta vedere i ricordi rossoblù, tutto ciò che è la nostra storia”.

Giulini ricorda poi Mariano Delogu. “Fece un endorsment molto importante per me, fu fondamentale la sua fiducia in un presidente di 37 anni alle prime armi, potevo essere un bluff, era il periodo di Silvestrone… Non finirò mai di ringraziare Mariano”, ha detto Giulini.

Il presente è importante, ma il passato non si dimentica. “Arrivare a Cagliari da Bari, dopo la promozione in Serie A nel 2016, fu incredibile. Le forze dell’ordine non volevano farci uscire dall’uscita principale, io spinsi come un ultrà a sfondare e prenderci il bagno di folla. All’indomani ovviamente a Pirri, al Bar Mariuccia, per assaporare ancora di più quella gioia per la quale ero davvero incredulo”.

A Giulini è stata poi regalata una maglia del Cagliari con il numero 130, gli anni compiuti da L’Unione Sarda.

Sponsorizzati