Giulini: “Di Francesco? Non nego che potrebbe essere la prima scelta”

Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel pre-partita col Milan.

Sul nuovo tecnico: “Per noi è stato devastante avere così pochi punti, a inizio stagione la speranza era di rimanere più alto in classifica: c’è un po’ delusione, perché sin da quando sono diventato presidente volevamo una stagione diversa per il centenario. Con Maran abbiamo fatto un bel girone d’andata, Zenga ci ha fatto fare i punti salvezza; ma il tredicesimo posto non basta, Va dato grande merito a loro, ma abbiamo deciso di ripartire con un sorriso e un progetto nuovo. La decisione è di qualche ora fa, abbiamo bisogno di ripartire con entusiasmo che io avevo perso un po’ e non solo per la situazione covid. Di Francesco? Siete troppo curiosi (ride ndr) stiamo discutendo e non si è finalizzato nulla. Di Francesco è uno dei nomi con cui discutiamo,  non vi nego che potrebbe essere la nostra prima scelta”.

Sulla rosa che verrà: “Cercheremo di mantenere una rosa competitiva, se siamo 13mi questo campionato non è solo colpa di Zenga o Maran ma anche di società, giocatori, direttore e tutto l’ambiente. Faremo tesoro di questa stagione un po’ deludente, dove comunque abbiamo mantenuto la Serie A che è indispensabile per tutti noi. Vogliamo nuove soddisfazioni per l’anno prossimo, che non significa vincere qualcosa ma lottare per posizioni migliori”.

Sugli stadi vuoti: ” Per noi è desolante vedere gli stadi vuoti e non vedere una progettualità per riaprirli a breve, si è fatto un grande lavoro per terminare la stagione, seppure in queste condizioni è stato bello rivedere gli stadi. Andare avanti così non è bello, penso che almeno parzialmente sia possibile avere di nuovo i tifosi”

AL BAR DELLO SPORT

guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Albe
Albe
02/08/2020 08:30

Io veramente rimango esterrefatto, siete in moltissimi a invidiare l‘Atalanta quello che ha raggiunto con anni di duro lavoro fino a desiderare che il Cagliari diventi una realtà simile, anche io non lo nego.
Ma tanti vorrebbero raggiungere quei livelli ,in un anno senza sudare, senza sbagliare, senza soffrire ,Come é possibile?

Albe
Albe
02/08/2020 08:29

Come é possibile che dopo aver avuto per 20 anni Cellino, che mai ha osato cercare di investire per portare il Cagliari in posizioni piú consone ai nostri sogni,
venga criticato illuso successore, che investe per farlo ?
Come é possibile che non gli venga riconosciuto il merito di provarci?

Albe
Albe
02/08/2020 08:27

Segue
Si con tutti gli aspetti che ne conseguono, errori compresi.
Forse voi avete la bacchetta magica,non so.
Ma io vedo un Presidente che il primo anno pur sbagliando ha cercato di portare innovazione, ed ha subito costruito l‘anno dopo una squadra per salire di nuovo in serie A.

Albe
Albe
02/08/2020 08:25

Segue
Quest‘anno ha investito 40 milioni , ha riportato il Ninja a casa(Cellino lo ha mai fatto?), continua a cercare giocatori validi per costruire la squadra che tutti vorremmo. E sta prendendo un allenatore che poco non costa (Cellino ci avrebbe riportato Bisoli o Lopez).
Vogliamo diventare come Atalanta o Sassuolo? Bisogna sudare soffrire fare rinunce qualche volta dolorose.
I risultati arriveranno .
Forza Giulini, Forza Presidente, non mollare e portaci piú in alto

nicola
nicola
02/08/2020 00:58

la rovina è la tua superbia nel pensare che tu sia un allenatore o che tu abbia un minimo di conoscenza calcistica. Se avessi comprato un difensore a gennaio come chiedeva Maran ora staremmo parlando di un altro campionato. se resta Giulini la storia si ripete. COMPLIMENTI PER AVER PRESO UN ALLENATORE ESONERATO AD OTTOBRE

Roberto
Roberto
01/08/2020 23:28

Senza un’adeguata rosa anche Di Francesco farebbe una figura simile a quella fatta da Maran e Zenga. Le colpe sono in primis di Giulini e poi del ds perché nn sono riusciti o nn hanno voluto intervenire nei punti deboli della sq (vedi difesa inguardabile)

Albe
Albe
In risposta a  Roberto
02/08/2020 00:46

Se aver investito 40 milioni a inizio stagione vuol dire non impegnarsi…

nicola
nicola
In risposta a  Albe
02/08/2020 00:55

impegnarsi vuol dire prendere un difensore a Maran che lo chiedeva non quella lumaca inutile di Pereyro. Giulini è bipolare e lo sanno anche i muri a Cagliari. Pensa di essere allenatore, direttore sportivo…

Albe
Albe
In risposta a  nicola
02/08/2020 08:33

Eh già a Cagliari tutti sanno tutto…

Mao
Mao
01/08/2020 21:06

E’ la scelta migliore. Ripartire con un nuovo progetto e un signor allenatore che ha gia’ ottenuto ottimi risultati

Roberto
Roberto
In risposta a  Mao
02/08/2020 00:12

Quale progetto? Murru? Deiola? Nn basterà di Francesco se la rosa è inadeguata come gli ultimi anni con Giulini presidente

nicola
nicola
In risposta a  Mao
02/08/2020 00:59

SI..ESONERATO A ROMA, ESONERATO ALLA SAMP AD OTTOBRE DICO OTTOBRE.
STIAMO PARLANDO DI UNO CHE FACEVA IL TEAM MANAGER, POI SI è SCOPERTO ALLENATORE

Albe
Albe
In risposta a  nicola
02/08/2020 08:42

Stiamo parlando dello stesso che ha portato la Roma in semifinale Champions e che precedentemente ha portato in alto il Sassuolo,
sicuramente capisce di calcio molto di piú di tutti noi commentatori messi insieme