Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini in primo piano

Giulini: “Ora non possiamo permetterci l’acquisto di Nainggolan”

Le dichiarazioni del patron rossoblù all’uscita dell’assemblea di Lega.

Radja Nainggolan. Un mantra, un chiodo fisso ma anche un sogno non semplice da rivivere. Sul tema del centrocampista belga e sulle strade del suo futuro, più o meno vicine dall’Inter è tornato anche il presidente del Cagliari Tommaso Giulini, all’uscita dal consiglio di Lega: “Radja? È un giocatore che piace tanto a Di Francesco, è una delle prime cose che mi ha chiesto quella di poter ancora lavorare con il Ninja. Al momento però non possiamo permetterci di acquistare il suo cartellino e la palla è nelle mani dell’Inter. Il ragazzo è un professionista, è innamorato di Cagliari, per tanti motivi vorrebbe giocare nel Cagliari. Vedremo, tutti qui lo rivogliono ma non possiamo fare chissà quali offerte”.

Nandez e gli altri

Non solo Nainggolan però nel breve intervento del patron rossoblù, con il mercato in uscita a farla da padrone: “Tra i nazionali e i positivi, non siamo riusciti ad allenarci in tanti. Però sicuramente si è già visto qualche sprazzo del gioco di Di Francesco nell’amichevole contro l’Olbia, sabato con la Roma sarà un test ancora più impegnativo. Mercato? Stiamo valutando se far entrare anche a sinistra un giovane di prospettiva, come fatto con Zappa a destra e domani dovremmo annunciare Sottil, ma cerchiamo soprattutto di tenerci i nostri calciatori più forti, soprattutto a centrocampo e in attacco. Nelle ultime ore ho letto qualche fandonia su Nahitan Nandez. Il Cagliari non lo ha proposto a nessuno, perché è un giocatore che ci vogliamo tenere ben stretto, soprattutto in vista della prossima stagione”. Oltre al Leon uruguaiano anche una battuta su Pavoletti: “Leonardo resta. Avrei voluto averlo l’anno scorso per il finale di stagione”.

 

 
15 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti