agenzia-garau-centotrentuno

Il Cagliari guarda ancora in Uruguay: Duarte, Sosa e Rossi nella lista di Bonato

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi, forse, ritornano. Il legame forte tra Cagliari e Uruguay ha ormai nel solo Gastón Pereiro l’ultimo superstite dopo l’addio di Nahitan Nández in direzione Arabia Saudita. Pur se il Tonga non rientra nei piani del club rossoblù e dovrebbe lasciare definitivamente la Sardegna in questa sessione di mercato. Sono così tre i nomi nell’agenda del direttore sportivo Nereo Bonato per rinsaldare il rapporto tra la maglia celeste e quella del Cagliari, tre giovani come da politica ormai nota della società del presidente Tommaso Giulini.

Profili

Nicolás Rossi, Anderson Duarte e Ignacio Sosa. Questi i tre giocatori nel taccuino del ds Bonato. Il primo è un attaccante esterno di piede destro che gioca prevalentemente a sinistra e che nell’ultima stagione ha vestito la maglia del Danubio, ma di proprietà del Peñarol e con un contratto che scade nel dicembre del 2025. Classe 2002, il prossimo luglio tornerà alla base e il Cagliari potrebbe cercare di portarlo in Serie A sfruttando anche lo status di comunitario, con Rossi che ha anche passaporto italiano. Stesso ruolo, ma due anni più giovane, Duarte è il più importante dei tre profili. Colonna dell’Uruguay Under 20 che ha vinto il Mondiale nel 2023 – in finale contro l’Italia di Matteo Prati – il classe 2004 del Defensor Sporting ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili della Celeste e ha un valore di mercato intorno ai 3 milioni di euro. Non solo attaccante esterno, perché Duarte è in grado di giocare anche da seconda punta così come da centravanti. Giocatore dotato di ottima tecnica e abile dentro l’area, il ventenne di Tucuarembó è oggetto del desiderio da tempo di diversi club sudamericani – Velez, Cruzeiro, Nacional Montevideo – oltre che del Cruz Azul in Messico. Considerato una futura stella del calcio uruguaiano, Duarte nonostante la giovane età – ha compiuto vent’anni lo scorso marzo – sarebbe un innesto già pronto per il futuro Cagliari di Davide Nicola, sulla stessa falsariga dell’acquisto di Prati dalla Spal la scorsa estate. Infine Sosa, centrocampista centrale classe 2003 del Peñarol. Un mediano con propensione offensiva, abile sia nella fase di filtro che in quella di costruzione, una sorta di box to box salito alla ribalta nel 2021 quando vinse il premio come miglior esordiente del campionato uruguaiano, premio vinto in precedenza anche dall’ex rossoblù Christian Oliva nel 2019. Giocatore simile per caratteristiche al connazionale del Real Madrid Federico Valverde, l’interesse del Cagliari per Sosa è al momento interlocutorio e non ha ancora raggiunto l’entourage del calciatore: “Non ci ha ancora chiamato nessuno per il momento“, queste le parole del suo agente Hugo Sierra ai nostri microfoni. Senza escludere però un eventuale contatto tra il club rossoblù e i carboneros di Montevideo, che lo hanno prelevato dal Fenix nell’estate del 2023 dopo che Sosa è stato tra i protagonisti nella vittoria del Mondiale Under 20 con la maglia dell’Uruguay.

Matteo Zizola

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti