Is Arenas, l’accusa chiede 4 anni e mezzo per Cellino

È terminata la fase requisitoria del processo sui presunti illeciti commessi per la realizzazione dello stadio Is Arenas.

I PM Enrico Lussu e Gaetano Porcu hanno chiesto la condanna relativa ai reati di peculato consumato e tentato, nonché di falso: tra gli imputati anche l’allora presidente del Cagliari Massimo Cellino che potrebbe essere condannato per 4 anni e mezzo, mentre è stata chiesta una pena di 5 anni per l’ex sindaco di Quartu Sant’Elena Mariano Contini e l’ex assessore ai lavori pubblici del comune Stefano Lilliu. Sotto accusa anche il direttore dei lavori Andrea Masala, il tecnico comunale Raffaele Perra, il geometra Graziano Mossa e l’impresario Marcello Vasapollo. Il 17 ottobre la palla passerà alle difese.

Sponsorizzati