agenzia-garau-centotrentuno

La Dinamo sfata il tabù trasferta, Treviso espugnata con l’ex Logan

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Arriva finalmente a Treviso la prima vittoria in trasferta della Dinamo Sassari: dopo i ko di Brindisi in campionato e quelli di Champions League in Germania e Tenerife, gli uomini di Cavina festeggiano al PalaVerde. 64-71 il risultato finale al termine di una partita combattuta che ha visto protagonista indiscutibile David Logan (ex della gara insieme a Mekowulu), autore dei canestri che hanno regalato la vittoria ai biancoblù sardi.

Quintetto base per Cavina che ripropone Clemmons-Gentile insieme agli intoccabili Bendzius, Burnell e Mekowulu: avvio di gara intenso ed equilibrato con qualche errore al tiro da una parte e dall’altra, con il Banco di Sardegna che trova un buon apporto da Clemmons, mentre i veneti cavalcano il loro playmaker Russell. Le polveri bagnate da entrambi i lati fanno sì che il punteggio dopo 10′ sia di appena 12-13. Nel secondo quarto si accende Logan, parziale personale di 7-0  e i sardi provano a strappare: la squadra di Menetti reagisce con Akele che fa male dall’angolo e in eurostep firma il pari a quota 27, prima delle due bombe consecutive firmate Battle-Logan che riportano la Dinamo avanti. Le percentuali si alzano, Bortolani e il solito Russell firmano il controsorpasso con l’ex Brescia che arrotonda dalla lunetta per il 38-35 che manda le squadre negli spogliatoi.

Al rientro dall’intervallo parziale di 9-0 Dinamo con Burnell che infila la tripla del 38-40 sbloccando lo 0 nel suo tabellino personale e raccoglie lo splendido assist di Bendzius del +6 che obbliga al timeout Menetti. I sardi prendono il comando delle operazioni, ma Treviso risponde dalla distanza con Bortolani e Sokolowski mantenendosi in linea di galleggiamento sul 48-53 di fine terzo quarto. I primi 10′ si aprono con la tripla di Casarin seguiti dall’alley oop di Jones che inchioda il punteggio sul 53 pari in un avvio di quarto finale caratterizzato da diversi errori. Treviso si riporta avanti sfruttando Russell, poi nuovo controparziale Dinamo con Logan e la penetrazione di Clemmons del 58-62. Sassari spegna la luce, Jones con il gioco da tre punti, poi Clemmons perde palla e Sokoloswski schiaccia il sorpasso del 63-62. Burnell firma in maniera rocambolesca il sorpasso con 90″ sul cronometro, Bortolani fa 0/2 dalla lunetta poi Bendzius regala un tecnico per una scaramuccia con Casarin per il pareggio di Sokolowski. Burnell segna un libero , Dimsa sbaglia il possesso dall’altra parte ed è Logan con la tripla frontale a gelare il suo ex Palazzetto.  Ultimo possesso per Bortolani che sbaglia la tripla, Gentile lancia Logan in transizione che mette la ciliegina sulla torta con la tripla frontale del 64-71 finale.

Matteo Porcu

Nutribullet Treviso – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 64-71 (12-13, 26-22, 10-18, 16-18)

Treviso: Sims 4, Chillo 3, Russell 13, Poser, Faggian, Bortolani 8, Casarin 5, Sokolowski 11, Dimsa 3, Jones 7, Akele 10. Coach: Menetti

Sassari: Mekowulu 8, Bendzius 2, Burnell 14, Gentile 4, Clemmons 10, Battle 8, Logan 22, Treier 3, Borra, Gandini, Chessa, Devecchi,  Sanna.  Coach: Cavina

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti