agenzia-garau-centotrentuno
dinamo-sassari-fortitudo-centotrentuno-canu

La Dinamo vince anche senza il Poz, sbancata Brindisi

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Ritorno in campo con vittoria per la Dinamo Sassari che supera 90-97 nel recupero l’Happy Casa Brindisi, al rientro dopo la lunga sosta forzata di 17 giorni per i casi di coronavirus nel gruppo squadra: i biancoblù hanno accelerato nel finale riuscendo ad avere la meglio al termine di una partita equilibrata che ha visto le due contendenti andare un po’ a folate.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

La partita:  Partenza sprint della squadra di casa, parziale di 12-2 dopo pochi minuti con gli ospiti abbastanza morbidi in difesa e in alcune situazioni d’attacco con alcune perse rivedibili: il Banco riesce a rosicchiare qualche punto con le prime rotazioni, Gentile mette la tripla del -6 che di fatto chiude i primi 10′. In apertura di secondo quarto, Sassari cambia registro in difesa Bendzius segna finalmente il suo primo canestro su azione correggendo il contropiede di Katic e sigla il -3. Brindisi cala, rubata di Katic per Kruslin e scippo di Burnell con schiacciata regalano il primo vantaggio alla squadra sarda sul 33-34. La Dinamo prova addirittura la fuga sulla schiacciata del +5 di Bilan, ma nuova reazione pugliese per il 44-44 che manda tutti negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo la gara prosegue in perfetto equilibrio, Thompson favorisce uno scatto in avanti del quintetto di casa ma è Burnell a tenere a galla il Banco che chiude sul -2 all’ultimo mini-intervallo. Nel quarto decisivo la Dinamo riparte forte, parziale di 13-6 sulla schiacciata di Happ e timeout Vitucci sul +5. Le energie dell’Happy Casa scemano, Sassari ne approfitta e rubata dopo rubata si porta sul +10 sull’inchiodata di Burnell. Il numero 14 biancoblù è costretto a uscire dal campo per un problemino fisico, ma è Kruslin a bruciare due volte la retina dalla lunga distanza tenendo a distanza di sicurezza gli avversari. La Dinamo sembra controllare agilmente, ma Brindisi con un ultimo moto di orgoglio si porta a -6: Harrison sbaglia la tripla che avrebbe portato a un solo possesso di svantaggio i suoi e la Dinamo può tirare un sospiro di sollievo. A Sassari non riesce però ribaltare la partita dell’andata quando terminò sul +13 per Brindisi.

Matteo Porcu

Happy Casa Brindisi – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 90-97 (28-22, 16-22, 23-21, 23-32)

Brindisi: Bostic 16, Danese, Vitucci, Harrison 22, Willis 10, Thompson 7, Perkins 21, Visconti, Udom 6, Bell 6, Guido, Zanelli  2.

Sassari: Bilan 17, Bendzius 15, Burnell 20, Spissu 3, Gentile 9, Kruslin 22, Happ 6, Katic 5, Treier, Gandini, Chessa, Re.

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti