agenzia-garau-centotrentuno
serie-d-sardegna-lanusei-greco-centotrentuno

Lanusei, Greco: “Penso sia stato un pareggio meritato”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La 23ª giornata del campionato di Serie D girone G tra Latina e Lanusei, giocata allo stadio Francioni, termina 0-0. Gli ogliastrini portano a casa un punto importante. Ecco le parole di mister Greco.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Si chiude con un pareggio per 0-0 la gara del Francioni tra Latina e Lanusei. Poche le emozioni di questa 23ª giornata che ha visto gli ogliastrini guadagnare un punto contro un avversario ostico come i nerazzurri. Al termine del match mister Greco si è fermato in conferenza stampa per parlare della prestazione dei ragazzi assieme ai giornalisti presenti: “Penso sia un pareggio meritato. Secondo me oggi la squadra ha fatto una grande partita. Fino a quando siamo stati 11 contro 11 ce la siamo giocata alla grande, siamo andati anche più volte vicini al gol. Chiaramente quando siamo rimasti in inferiorità numerica si è vista un po’ di sofferenza, ma si è visto uno spirito importante di una squadra che non voleva perdere. Faccio i complimenti ai ragazzi. Venire a giocare a Latina, sapendo che è una squadra che ha giocatori importanti che possono risolvere la partita in ogni momento, non è facile. Non abbiamo cercato strategie particolari. Sapevamo che in caso di palla sugli esterni, sarebbe stato necessario anche un raddoppio per non lasciare l’1 contro 1 facile“.

L’OBIETTIVO STAGIONALE – “Il nostro obiettivo rimane sempre raggiungere la quota salvezza, poi vediamo che succede. L’importante è continuare con questo atteggiamento. La squadra ha una sua identità ben precisa, ha acquistato fiducia ed è sicura. Noi in qualsiasi campo siamo andati, abbiamo quasi sempre cercato di giocare e anche oggi, quando eravamo 11 contro 11, abbiamo fatto una bella partita senza paure e timori. Peccato l’espulsione perché ci ha un po’ condizionato, ma alla fine è uscito fuori anche tutta la nostra voglia di non perdere“.

PRESUPPOSTI PER IL GOL – “C’era la sensazione, nel primo tempo, di poter far gol e renderci pericolosi. Nel primo tempo, in cinque secondi, abbiamo avuto tre occasioni. Il portiere avversario ha fatto tre parate consecutive e la squadra si stava proponendo. C’erano i presupposti per fare gol. Chiaramente c’era anche, dall’altra parte, una squadra che ti poteva castigare. Tranne qualche situazione, siamo stati sempre attenti e concentrati“.

L’ATTEGGIAMENTO DI SQUADRA – “Noi le ultime 15 partite abbiamo fatto, se non erro, 25 punti ed è una media importante. Abbiamo perso solo due volte, se non ricordo male. È da un po’ che stiamo facendo bene. Con questo atteggiamento la squadra mi piace, devo essere sincero. Ho visto i ragazzi in campo che si aiutavano, tutti correvano e si davano una mano e questa è una cosa che mi piace tantissimo“.

L’ESPULSIONE E LE SCINTILLE FINALI – “Il secondo giallo dovrebbe essere arrivato per simulazione. Mi è sembrato un po’ esagerato sinceramente, ma l’arbitro ha deciso così. È stato un peccato perché poi anche la partita ha perso un po’ di spettacolarità. Essendo in meno abbiamo sofferto un po’ il Latina. Le scintille dopo il triplice fischio? Son cose che succedono. Chiaramente c’era la delusione del Latina di non essere riuscito a vincere e son cose che nel calcio capitano“.

Elena Accardi

TAG:  Serie D
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti