agenzia-garau-centotrentuno
carboni-lattedolce

Latte Dolce, Carboni: “Contro l’Afragolese non sarà facile”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Afragolese nel mirino per il Latte Dolce reduce dalla sconfitta interna all’ultimo respiro contro la Vis Artena: i biancocelesti si sono ritrovati a Usini per preparare la partita del quinto turno del Girone G della Serie D che li vedrà di fronte alla squadra campana.

Tra i sassaresi a fare il punto è stato il portiere Werther Carboni:Sono state partite difficili: dalla prima giornata contro il Carbonia, fino a domenica contro la Vis Artena, perché i laziali sono una squadra attrezzata per far bene. Sono orgoglioso della squadra e dei miei compagni, perché siamo giovani e dobbiamo crescere: abbiamo dato modo di far vedere che siamo una squadra compatta e un gruppo coeso. Per quanto riguarda me stesso, nelle prime partite non ho fatto grandi interventi, mentre domenica sono riuscito a fare una bella parata, che purtroppo non si è rivelata utile per portare a casa punti. Va bene così, dobbiamo continuare su questa strada perché è importante crescere giorno dopo giorno e arrivare pronti alla partita della domenica. Il gruppo?Io penso che in tutte le squadre sia fondamentale il gruppo: puoi avere qualunque giocatore, ma se il gruppo non è coeso e tutti non remano dalla stessa parte, i risultati non arrivano. Questo è un gruppo unito, dove ci si aiuta l’uno con l’altro e questo è fondamentale per raggiungere l’obiettivo finale“.”.

Sulla prossima partita 

“Quando si perde al 96′, per tutta la settimana hai in mente quell’ultimo minuto che ti ha fatto perdere punti. L’Afragolese è una squadra forte e che ha dei giocatori importanti: non sarà facile, ma nei match precedenti abbiamo dimostrato di poter far bene. Domenica andremo ad Afragola con tutta la forza di questo gruppo e speriamo di portare a casa punti importanti. L’assenza di Cabeccia? Penso che Marco, sia un giocatore di categorie superiore e l’ha dimostrato nel corso della sua carriera. Non avevo mai avuto l’opportunità di giocare con lui, ma in queste quattro partite si è visto che è una spanna sopra gli altri. Sarà un’assenza importante, però dobbiamo essere bravi a difenderci con le unghie e con i denti per far risultato. Ricordiamo anche che domenica tornerà Patacchiola, che è un grande difensore e una persona di esperienza e compensa l’assenza di Cabeccia”.

La Redazione

 

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti