agenzia-garau-centotrentuno

Latte Dolce, Scotto: “Pareggio giusto, peccato per il rigore”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le parole di Pierluigi Scotto dopo il pareggio casalingo nel derby del suo Latte Dolce contro l’Atletico Uri.

“Abbiamo sempre fatto la prestazione, devo dire che oggi il pareggio è giusto, perché l’Uri ci ha messo molte volte in difficoltà. La mia paura era data dall’arrivare da tre sconfitte, anche immeritate. Contro la Vis Artena, che ha un organico importante, abbiamo fatto la partita prendendo gol su due palle inattive. Anche un pareggio con l’Aprilia non sarebbe stato rubato, mentre con l’Afragolese meritavamo di vincere. Detto ciò, chi ha giocato in queste tre partite ha fatto gli straordinari, considerando le 6 assenze di giocatori titolari che abbiamo pagato in questo mese. Ma son contentissimo di chi ha giocato, oggi è giusto il pareggio anche se con il rigore saremmo potuti passare in vantaggio. Ma se devo essere onesto l’Uri non ha rubato nulla. Il rigore a Palmas? In allenamento non ne sbaglia uno, poi volevamo farlo sbloccare perché è un giocatore importante. Per me è 3 gare che fa bene, gli manca il gol ma sono sereno. La prestazione di Carta? Sapevamo bene quali fossero le sue capacità. Devo anche dire una cosa: conosco questo campionato e il livello rispetto al passato si è alzato tantissimo. Prima c’erano 6 o 7 squadre costruite per vincere, qui ogni domenica non sai mai come può andare a finire. Allora c’era la C2, ora è un campionato bello tosto. Ne parlavo con Paba, bisogna avere sempre a mille avendo meno assenze possibile”.

La Redazione

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti