Maran: “Io in discussione? Lo sono anche quando vinco”

Consueta conferenza stampa della vigilia al Centro Sportivo di Asseminello per Rolando Maran che ha parlato in vista di Cagliari-Napoli. 

segui la diretta testuale della conferenza stampa (senza aggiornare la pagina)

a cura degli inviati Roberto Pinna e Francesco Aresu

TERMINA LA CONFERENZA STAMPA 

Sul possibile impiego di Pereiro: “Molto spesso chi arriva da un ambiente diverso ha una mente più pulita e che possa dare una spinta maggiore. Mi auguro sia così anche per Gaston, ma anche per Paloschi: la freschezza mentale potrebbe aiutare”.

La partita di andata forse rivelò al campionato il Cagliari: “Molto spesso dico che è al gara della svolta, ma oggi come non mai è appropriato. Abbiamo una grande opportunità e sono convinto che ci spingeranno tutti i tifosi”.

“Io in discussione? Abbiamo sempre fatto delle partite dove avremo meritato di più e lo testimoniano anche i numeri. Io mi sento in discussione anche se vinco. Lavoro tutte le settimane al massimo per portare a casa il risultato, questo è la panacea per tutti”. 

Sulla possibilità del challenge col VAR: “Nel momento che c’è il VAR tutto dovrebbe essere monitorato, quindi non dovrebbe essercene bisogno con la giusta uniformità. Vedremo comunque questa opportunità”

Come si batte il Napoli? “Servirà una partita di coraggio e cuore. Il Napoli forse è per puro caso dietro noi, hanno grande forza”.

Sui gol subiti negli ultimi minuti: “Credo non sia una cosa solo nostra ma di tutta la Serie A: valutavo alcuni dati e guardando le ultime cinque gare siamo la seconda squadra come indice di pericolosità nelle ultime cinque, ma subiamo tanto. Questo lo dice lunga sull’interpretazione della gara, però dobbiamo essere più bravi dietro”.

Sul dualismo dei portieri: “Ho a disposizione due portieri forti, se Alessio avrà bisogno di rifiatare me lo dirà: chi va in campo deve dare il massimo”.

Che Napoli vedremo alla Sardegna Arena? “Non so bisognerebbe chiedere a Gattuso. Sono contento di essere di questa sponda. Penso che vedremo un Napoli in funzione di quello che farà il Cagliari: sappiamo che dobbiamo fare qualcosa di importante e straordinario e dopo una settimana così sarà bello dimostrarlo”.

Ancora su Pereiro: “I ragazzi sanno che tutti devono essere pronti, ci sono tante soluzioni: è giusto che i ragazzi sappiano la formazione da me”.

“Le condizioni di Rog? Non è convocato, non se la sentiva di forzare si è allenato pochissimo purtroppo: recuperiamo Ceppitelli nonostante abbia un minutaggio molto limitato”.

“Cagliari una grande? I numeri dicono quello anche se stiamo subendo tanto ultimamente, sta a noi dimostrare di essere un pericolo per loro”.

“Abbiamo lavorato su diversi piani gara come sempre. Pereiro? Solo il campo può dirci se sarà pronto, sto imparando a scoprirlo allenamento dopo allenamento”. 

“Voglio fare una premessa: è stata una settimana un po’ particolare e complicata: abbiamo una partita troppo importante da affrontare. Sono state dette tante cose, volevo dare anche la mia visione: mi dispiace intanto per Leo, cercheremo di essere forti per aiutarlo. Sono uscite tante inesattezze che ci hanno reso complicata la settimana, ma ci hanno anche rafforzato, perché siamo un gruppo forte: così ne usciamo, ho visto come abbiamo lavorato e come siamo andati in campo. Domani dobbiamo dare un grandissimo segnale, sappiamo che saremo sostenuti e aiutati come in ogni partita fin qui. So che i tifosi veri vogliono bene a questa maglia, quindi pensiamo a domani”.

INIZIA LA CONFERENZA STAMPA

13:05 – Buongiorno dalla sala stampa di Asseminello, tra poco parlerà il tecnico del Cagliari Rolando Maran.

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti