Pellegrini: “Cagliari per me è come una famiglia”

Giornata di conferenza stampa in casa Cagliari per il nuovo arrivato Luca Pellegrini.

Il neo terzino sinistro rossoblu parlerà alla stampa nella sala della Sardegna Arena: arrivato in prestito dalla Juventus (squadra che l’ha acquisito in estate dalla Roma), il classe 1999 disputerà una stagione completa in Sardegna dopo i sei mesi del precedente campionato.

a cura dell’inviato Matteo Piano

Si conclude la conferenza stampa di Luca Pellegrini che vestirà la maglia numero 33. 

Pellegrini sull’affetto dei tifosi: “Mi hanno sempre dato tanto, l’importante è saperci fare: a prescindere dagli errori, il tifoso ama chi suda la maglia. Penso che non sono cambiato, è cambiata solo la mia età: il percorso che ho fatto a Cagliari mi ha fatto diventare più uomo. Sono un ragazzo più maturo: presidente, direttore, mister e compagni mi hanno dato tanto.”

Riprende la parola Agostini che spiega la sua presenza: “Se Luca vuole la può prendere la mia maglia, ma non penso che la 31 sia un numero così appetibile sinceramente: quando arrivai non potevo scegliere il numero”. 

“Se sarò pronto col Brescia? Sicuramente il mio obiettivo è quello di mettermi a disposizione del mister il prima possibile. Le scelte le fa il mister, ma tutti lavoriamo in un’unica direzione e fare il meglio per il Cagliari”

Parola nuovamente a Pellegrini: “Il mio approccio non cambierà, sono sempre stato così a prescindere da dove giocherò e quello che farò. Per me è importante la professionalità, prima di tutto viene quella: il fatto che si ricordino di te come un lavoratore potrebbe essere una cosa positiva. La mia mentalità rimane sempre la stessa”.

Agostini sulla rosa: “Abbiamo fatto un mercato importante. I tifosi del Cagliari meritano un qualcosa d’importante e sono molto felice di questo, detto da tifoso”

Pellegrini su Nainggolan: “Con Radja ci sentiamo spesso anche prima che arrivassi qui: mi ha detto le stesse cose che mi ha detto a gennaio e non mi sarei aspettato di ritrovarlo qui. Pensavo non tornasse così in maniera imprevista nella sua Terra, ma questo dimostra che il Cagliari sta facendo un qualcosa d’importante”. 

Parola ad Agostini: “L’attaccamento è una cosa importante: lo cercavamo da giocatori e lo stiamo cercando ora con i ragazzi. Il senso di appartenenza è fondamentale”.

“Penso che tutti si rendano conto che il Cagliari potrebbe divertirsi se la buona sorte ci accompagna potremmo fare grandi cose”.

Ancora Luca Pellegrini sulla squadra vista in Coppa Italia col Chievo: “Ci sono dei volti nuovi, conoscevo solo Radja da prima: un giocatore lo devi vivere nella quotidianità e avrò sicuramente la possibilità di vedere i miei compagni all’opera. Ho visto la squadra giocare come l’anno scorso con nuovi innesti, non è facile inserire giocatori nuovi in un impianto di gioco”.

Prende la parola Alessandro Agostini: “Se somiglio a Pellegrini? Alla sua età non ero così forte: è un ottimo interprete del ruolo con corsa e tecnica, penso sia uno dei prospetti italiani più importanti“.

“Ho pensato sin da subito di voler tornare qua e non l’ho mai nascosto: purtroppo non ho avuto la fortuna di salutare i tifosi di persona perché ho giocato l’ultima in trasferta. Ho scritto sui social che quello sarebbe stato un arrivederci, me lo sentivo che sarei tornato qua”. 

“Ruolo? Come già detto a  gennaio, se Maran me lo chiedesse andrei anche in porta. Avevo alternative, ma Cagliari per me è una famiglia e sarei tornato più che volentieri”.

“Abbiamo affrontato insieme alla Juventus questa decisione: per me il percorso migliore è quello di continuare a giocare e non c’era piazza migliore che quella  di Cagliari”

“Tornare qua mi fa un bell’effetto: appena ho saputo dell’interesse del Cagliari sono stato felicissimo. Qui ho trovato una famiglia e mi sento come a casa. La piccola parentesi con la Juventus in ritiro mi ha lasciato cose positive: ho conosciuto grandi campioni e mi hanno fatto capire come si vivono allenamenti e attimi di riposo. Torno con un grande bagaglio”.

18:14 – Inizia la conferenza stampa

Siamo in attesa di Luca Pellegrini e Alessandro Agostini

18:00 – Il giocatore, terminata la conferenza stampa, raggiungerà il Cagliari Store per una sessione di autografi con i tifosi.

17:54 – Accanto al giovane terzino ci sarà Alessandro Agostini, ex laterale sinistro del Cagliari che ora fa parte dello staff rossoblu dopo le innumerevoli stagioni passate in Sardegna.

17:50 – Buonasera dal Cagliari Store del Largo Carlo Felice, stiamo per raccontarvi la conferenza stampa di Luca Pellegrini, tornato in Sardegna dopo i sei mesi positivi dello scorso campionato.

 

 

Sponsorizzati