Maran: “Cagliari, basta poco per ripartire”

Alla vigilia della sfida al Brescia Rolando Maran ha parlato in conferenza stampa nella sala stampa del Centro Sportivo di Asseminello.

Segui la conferenza stampa di Brescia-Cagliari con la nostra diretta testuale

SCARICA LA NOSTRA APP ANDROID SUL PLAY STORE!

Cosa si aspetta da questo mercato? Non parlo, vorrei solo ritrovare domani la mia squadra, questo è senza dubbio quello che mi interessa. I tifosi? Probabilmente il nostro rendimento e i nostri risultati hanno creato qualche aspettativa eccessiva nell’ambiente, ma ci può stare. Per noi l’amore dei nostri tifosi è tutto, ma dobbiamo ritrovare la spensieratezza e la serenità che avevamo prima

Sei sconfitte finora: se la sorte avesse fatto spalmare questi KO durante tutta la stagione, sarebbe diverso anche il parere sul rendimento. “Questo è innegabile, il calendario non ci ha aiutato e non bisogna cercare alibi: abbiamo infilato 13 partite utili consecutive, ma bisogna capire che questa è la nostra dimensione, non certo ambire alle prime tre posizioni”.

C’è qualche malumore in spogliatoio, qualcuno che ha chiesto di andare via? “A me nessuno ha detto nulla, ma se anche fosse non dovrebbero parlare con me ma con la società”

Alessio Cragno sta per tornare, quali sono le sue condizioni? Sta riprendendo gradualmente, sta sommando minuti anche nelle partitelle e certamente ritroverà la condizione migliore soltanto giocando.

Il Cagliari sembra stanco… Credo che dovremo cercare di riprenderci e riproporre il ritmo dell’andata, in meno di un mese non possiamo pensare di aver perso il nostro DNA. Sicuramente aver preso gol sciocchi ha fatto perdere un po’ di certezze, così come è vero che se non riusciamo a sporcare qualche pallone in più poi aumentano le possibilità di soffrire. Bisogna ripartire, sapendo qual è la nostra identità e che siamo noi a essere padroni del nostro futuro”

Quali saranno gli assenti della gara? Mancheranno Mattiello, Castro, Cacciatore, Ceppitelli, Pavoletti, Ragatzu. Lucas non è riuscito ad allenarsi con continuità in questi giorni, quindi domani non partirà con noi

Brescia-Cagliari potrebbe essere decisiva per il futuro di Maran? Ma no, credo sia decisiva per il Cagliari: perché dobbiamo ripartire assolutamente, conta la squadra, non Maran. Dobbiamo andare alla ricerca di una ripartenza, ma basta davvero poco per far ripartire la marcia.

Rigiocherebbe alcune partite? “Tutte, assolutamente. Abbiamo sfidato le prime tre in classifica, sono partite tutte particolari e hanno fatto storia a sé. Dovendo scegliere, probabilmente sceglierei quella con la Lazio, perché abbiamo patito particolarmente questa sconfitta a livello mentale. Qualche scoria è rimasta purtroppo, e lo si è visto nella facilità con cui abbiamo regalato i gol ad avversari che non ne avevano bisogno”.

Che momento vive il Cagliari? “I momenti così arrivano, diciamo che anche il calendario non ci è stato favorevole, ma quando li superi ne esci ancora più forte. Abbiamo pagato dazio, forse anche troppo, ma solo un mese fa giocavamo con la Lazio e abbiamo fatto una gara straordinaria. Dobbiamo essere convinti di fare bene”.

Inizia la conferenza stampa

12:40 – Qualche minuto di ritardo per il tecnico rossoblu, la rifinitura è terminata da poco.

12:30 – Siamo in attesa del mister trentino che tra poco presenterà il match col Brescia.

12:15 – Buongiorno dalla sala stampa del Centro Sportivo di Asseminello, siamo pronti per riportarvi le parole di Rolando Maran alla vigilia della sfida tra Brescia e Cagliari.

dagli inviati Francesco Aresu e Roberto Pinna

Accedi per commentare

Sponsorizzati