Nandez: “Io a Cagliari? Sempre stato ottimista”

È finalmente arrivato il giorno della conferenza stampa di presentazione di Nahitan Nandez.

19:06 – Termina qui la conferenza stampa di Nahitan Nandez e Andrea Cossu

“Il calcio italiano è conosciuto per avere giocatori di alto livello. Voglio adattarmi rapidamente al gioco e integrarmi coi compagni”

“A settembre abbiamo due amichevole con la Nazionale, se il Maestro mi convoca ci sarò. Sempre bello poter giocare per la Celeste”

“Per me l’obiettivo principale rimane la salvezza, ma sappiamo di avere una bella rosa e ambizioni. Vogliamo rendere complicate le cose a tutte le squadre che affronteremo”

“Questo club ha avuto sempre un legame speciale con l’Uruguay e il mio obiettivo personale è quello di essere ricordato tra quei giocatori che sono venuti prima di me”

“Difficile dire come sarà passare da La Bombonera alla Sardegna Arena: è uno stadio unico con tanta passione, ma la gente qui mi ha accolto in una maniera speciale e incredibile dimostrandomi il suo affetto. Mi sento benvoluto fin da quando sono arrivato anche se non mi conoscevano. L’amuleto? Sempre con me”

“Quando è nata la possibilità di venire qui a Cagliari ho parlato col Maestro Tabarez, una persona che tengo in considerazione per i suoi consigli: mi ha parlato della città e dei tifosi. Sono sempre stato positivo anche se stavo lasciando il Boca”

“Nel Boca Juniors ho fatto tutti i ruoli di centrocampo: non ho nessun problema a ricoprire tutte le posizioni, ho giocato da mezzala destra soprattutto, ma anche esterno in Nazionale. Ho forza e grinta.”

“Se sarò pronto per la Coppa Italia? Per ora il mio obiettivo è integrarmi, ma mi sento pronto perché ho giocato fino a poco fa in Copa Libertadores. Lavorerò da qui a sabato per poter giocare da subito”.

Andrea Cossu: “Mi ha ricordato Abeijon per la sua corsa e grinta: Abe è rimasto nei cuori del popolo cagliaritano e mi auguro lo possa fare anche lui”.

“Ho scelto la numero 18 perché è stato il mio primo numero da quando avevo quattro anni ed è una maglia che ho usato in Nazionale”.

Riprende la parola Nandez: “Da quando ho potuto prendere l’aereo sono stato sempre positivo: non ho ancora potuto conoscere i compagni, da domani inizierò il mio cammino con loro”.

Andrea Cossu risponde sui momenti difficili della trattativa: “Ci sono stati dei momenti complicati, ma abbiamo lavorato tutti insieme per superarli. Siamo sempre stati fiduciosi”.

L’incontro con Daniele De Rossi: “Ho avuto modo di parlare con lui, mi ha detto che stavo venendo in una città molto bella che ho avuto modo di vedere di persona e in un campionato competitivo”.

“Ho avuto altre richieste, ma con la mia famiglia ho scelto questo progetto ambizioso. Uno degli obiettivi della squadra sarà la salvezza, ma abbiamo talento e quindi perché non sognare?”

“È stata una trattativa difficile, ma l’idea nella mia testa è sempre stata essere qui a Cagliari, sono sempre stato ottimista. Mi sto godendo questi primi giorni, la città e la gente mi sembra molto bella”.

Prende la parola Nahitan Nandez a proposito degli uruguaiani che hanno vestito la maglia rossoblu: “Il club ha un grande passato con i miei connazionali. Molti giocatori mi hanno dato la loro opinione positiva, ora spetta a me dare tutto. Sono molto felice di essere qui”.

Prima domanda per Andrea Cossu, tra gli osservatori dell’uruguaiano: “Ho visto la finale di Copa Libertadores e mi ha impressionato la sua forza: ha giocato da solo contro il River Plate. Le sue caratteristiche sono da Cagliari perché fa della grinta e del cuore la sua forza principale. Entrerà velocemente nel cuore dei tifosi del Cagliari”.

18:35 – Ecco Nahitan Nandez pronto ad entrare nella sala stampa della Sardegna Arena

18:32 – Il giocatore e Andrea Cossu sono in leggero ritardo…

Oggi è l’ultimissimo atto di quella che è stata una vera e propria telenovela: sette mesi di passi avanti, marce indietro, dichiarazioni dei diretti interessati che fanno dell’affare Nandez uno dei più difficili della storia rossoblu. 

18:17 – Buonasera dalla Sardegna Arena! Stiamo per raccontarvi le prime parole di Nahitan Nandez da giocatore del Cagliari: la sala stampa va via via riempendosi.

El Leon parlerà nella sala stampa della Sardegna Arena e in seguito l’abbraccio ai suoi nuovi tifosi del Cagliari. Insieme a lui ci sarà Andrea Cossu dell’area tecnica: l’ex numero 7 rossoblu è stato uno dei promotori dell’affare che ha portato l’uruguaiano in Sardegna.

a cura dell’inviato Matteo Piano

Sponsorizzati