Magliona-Vacca-Farris: sardi super a Sarnano

Una giornata da ricordare per l’automobilismo sardo al 29° Trofeo Lodovico Scarfiotti valido come seconda prova del Campionato Italiano Velocità della Montagna.

Nel difficile e veloce tracciato di oltre 9 km della Sarnano-Sassotetto si sono piazzati tre portacolori dell’Isola nelle prime quattro posizioni della classifica assoluta. Alle spalle del vincitore Michele Fattorini, a poco più di 3″, è arrivato Omar Magliona su Osella PA 2000 Honda, che ha colto un altro podio dopo quello della gara d’apertura di Luzzi. Un risultato comunque soddisfacente quello del sassarese, ora primo nella classifica generale del campionato, che poco ha potuto contro l’Osella FA 3000 dell’umbro di cilindrata superiore. “Le regolazioni hanno funzionato – ha spiegato l’alfiere CST Sport -purtroppo in gara noie al cambio e poi il sedile che si è staccato, non hanno certo favorito la prestazione, che mi sta un certamente stretta. Il secondo posto nella generale e la vittoria di gruppo ci permettono di aggiungere punti preziosi che spero risultino utili a fine stagione, ma a Sarnano, tracciato che adoro, era possibile attaccare anche la prima piazza assoluta”.

Terzo gradino del podio per l’olbiese Giuseppe Vacca che ha fatto il suo esordio stagionale proprio nelle Marche: il portacolori della Scuderia Vesuvio ha fermato il cronometro in 3’57″14, superando di appena 42 centesimi di secondo l’algherese Sergio Farris (anche lui su Osella PA 2000, ma della Speed Motor) che si è dovuto accontentare della quarta piazza. All’arrivo della Sarnano-Sassotetto anche un altro sardo, Gerolamo Campus che ha portato la sua Fiat Uno della Magliona Motorsport alla quarta posizione di classe E1 1600 Turbo (99° posto assoluto).

Matteo Porcu

TAGS: